Ponza / Il Comune non approva il Piano Anticorruzione: la denuncia di Vigorelli

Ponza / Il Comune non approva il Piano Anticorruzione: la denuncia di Vigorelli

PONZA – Il Comune di Ponza non ha redatto e approvato il Piano Anticorruzione e trasparenza per il triennio 2018-2020 previsto dalla legge entro termine del 31 gennaio scorso. E’ quanto segnala l’ex sindaco, Piero Vigorelli, oggi all’opposizione dopo le elezioni del giugno scorso, che passa all’attacco: “Abbiamo denunciato il fatto all’Anac e alla Prefettura, che dovranno prendere provvedimenti e sanzioni”. Vigorelli – nel ricordare che “la nostra Amministrazione, al contrario, tre anni fa lo aveva redatto e approvato” – sottolinea che c’è “un assessore in carica che ha quattro processi in corso e un consigliere condannato definitivamente dalla Corte dei Conti per danno erariale, per questo evidentemente quando il Comune quando sente parlare di anticorruzione è colto dall’orticaria”.

Piero Vigorelli
Piero Vigorelli

“Lo scopo della disciplina – prosegue Vigorelli – è la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di corruzione e di cattiva gestione dell’interesse pubblico, attraverso misure che garantiscano il corretto esercizio della funzione pubblica. Il non aver ottemperato a quest’obbligo è un fatto molto grave, che non ammette scuse. Ovviamente la cosa non doveva passare sotto silenzio e, per questo, abbiamo segnalato/denunciato l’inottemperanza all’Autorità Anticorruzione (ANAC) e al Prefetto di Latina. Spetta a loro prendere i provvedimenti e le sanzioni previste dalla legge n. 190 del 2012. Aggiungiamo che la mancata approvazione del Piano Anticorruzione, nei termini fissati, testimonia inequivocabilmente il cattivo funzionamento della macchina amministrativa del Comune di Ponza, che tra l’altro porterà l’Ente, per questa sua condotta omissiva, ad essere sanzionato e ad essere monitorato. E’ noto d’altronde, come il Comune di Ponza sia in una quasi totale paralisi amministrativa. Questi primi otto mesi di gestione non hanno prodotto alcun miglioramento nell’organizzazione degli uffici”.

“La situazione odierna – continua Vigorelli – appare addirittura caotica, perché:

– abbiamo un Segretario Comunale a scavalco o con incarico temporale limitato. E’ una meteora, che garantisce la sua presenza sull’isola per qualche giorno al mese… Ma quello che è ancora più grave è che, finora, nessun Segretario Comunale se la sente di venire a Ponza in pianta stabile

– l’ufficio Lavori Pubblici è completamente sguarnito di personale, dato che l’ingegnere Responsabile del Settore, vincitore di un concorso indetto dalla nostra Amministrazione e assunto il 1° giugno 2017, ha chiesto e ottenuto la mobilità, per andare in altro Comune. Magari anche lui farà capolino a Ponza per qualche giorno al mese. Sarà un’altra meteora

– la Polizia Locale è in pratica “non pervenuta”, perché è ormai composta da un solo agente (invece di almeno 4)

– l’Ufficio Tecnico e la Ragioneria sono retti da due dipendenti della P.A. in pensione, che garantiscono la loro presenza ( un giorno a settimana) con un contratto di formazione… La cosa fa perfino sorridere, visto che nell’UTC non c’è nessuno da formare, essendo l’ufficio sguarnito di dipendenti di ruolo. A meno che non si voglia considerare come soggetto da formare… il politico assessore pro tempore”.

“Queste mancanze, unite ad altri contrattini ad personam, a nostro avviso discutibili, sono state oggetto di circostanziata segnalazione alle Autorità di verifica e controllo”, conclude il consigliere Vigorelli.

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+