Fondi / Successo per la Festa della Polizia al Mof [VIDEO]

Fondi / Successo per la Festa della Polizia al Mof [VIDEO]

FONDI – I reati nella provincia di Latina nel corso del 2010 sono diminuiti del 10% circa ma si può sempre fare di più e meglio ma con un diverso modo di “fare polizia”. Era particolarmente emozionata e, a tratti, commossa, il neo Questore di Latina Rosaria Amato che, per un casuale gioco del calendario, ha effettuato dopo la sua nomina la sua prima ed attesa apparizione pubblica in occasione dell’annuale festa della Polizia, la 167° assoluta, che su volere del predecessore Carmine Belfiore si è svolta in un luogo definito nel recente passato troppo frettolosamente l”impero del male”, il Mof, Mercato ortofrutticolo di Fondi.

Qui però diverse famiglie appartenenti al crimine organizzato erano riuscite con la violenza ed il metodo mafioso ad imporre profili di condizionamento sulle dinamiche interne di quello che è considerato il luogo simbolo dell’economia pontina e a detenere il monopolio del trasporto su gomma dei prodotti ortofrutticoli in partenza ed in arrivo. Il lavoro egregio effettuato dalla Polizia sul territorio provinciale di Latina, da Aprilia sino al Garigliano, è stato riconosciuto, tra gli altri, dal Prefetto Maria Rosa Trio (mai viste due donne al comando di due delle più significative istituzioni della provincia di Latina nell’anno in cui si festeggiano i primi 60 anni dell’ingresso delle donne nel corpo della Polizia di stato), dal procuratore capo facente funzioni di Latina Carlo Lasperanza, della Dda di Roma, dai vertici delle altre forze dell’ordine e dall’intero mondo politico-istituzionale.

festa-polizia-fondi-300x200 Fondi / Successo per la Festa della Polizia al Mof [VIDEO]I numeri illustrati sono tanti ma uno è imprescindibile: nel 2018 hanno chiesto l’intervento del ‘113’ 81.563 persone, di 61.517 presso quello di Latina e 20.082 a Formia. Tante e diverse sono state le attività di polizia giudiziaria svolte in diversi campi sotto l’egida della Procura della Repubblica di Latina ma anche della Direzione Distrettuale antimafia di Roma ma la sicurezza e la lotta allo spaccio di droga rappresentano due mission a tutto campo. I reati commessi nel periodo marzo 2017-marzo 2018 sono stati 22.282, sono scesi a 20.420 nello stesso periodo dell’anno successivo, un trend provinciale che ha riguardato anche il capoluogo Latina che nella classifica riservata alle singole realtà territoriali primeggia mentre inseguono Aprilia e Formia. I centri più tranquilli? Naturalmente i più piccoli, Roccamassima e Ventotene. Sono intanto in diminuzione reati come i furti (-15%, -18% sul territorio del comune di Latina), le rapine (-33%), l’usura e le estorsioni a differenza delle truffe e frodi informatiche, lo sfruttamento della prostituzione e la pornografia che hanno subito un incremento rispettivamente del 22 e del 75%. Se le persone arrestate nell’ultimo anno sono state 318 contro le 299 dell’anno precedente, quelle denunciate sono passate dalle 1348 del 2017 alle 1511 del 2018. E infine la droga. La provincia di Latina ne consuma tanta ma l’azione di contrasto è stata altrettanto elevata: la cocaina sequestrata ha sfiorato i 47 chilogrammi contro i 7 dell’hashish e i 6 di marjuana.

Il lavoro svolto nell’ambito dell’immigrazione a fronte del maggiore afflusso dei richiedenti asilo che fuggono dai paesi e territori interessati da crisi umanitarie ha offerto utili riscontri, il più importante dei quali riguarda l’aumento del numero dei permessi di soggiorno nell’ultimo anno rispetto ai dodici mesi precedenti. Particolare impulso è stato assicurato da Corso della Repubblica anche ai controlli riguardanti i permessi di soggiorno di porto d’armi, i controlli amministrativi presso gli esercizi pubblici e la gestione delle licenze a favore delle sale giochi e scommesse: su un totale di 78 domande 55 sono state rilasciate, 23 sono state naturalmente respinte. Numeri importanti sono stati prodotti, infine, dalla Polizia stradale di Latina (il numero delle persone controllate dal 16 marzo 2018 al 15 marzo scorso è stato di 66319 contro le 5989 nello stesso periodo dell’anno precedente), dalla Polizia ferroviaria di Formia e dalla sezione postale che ha denunciato 103 per arrestarne due.

“Esserci sempre” è stato lo slogan che ha stimolato la Questura di Latina a scegliere come luogo della cerimonia il Mercato Ortofrutticolo di Fondi, luogo dall’elevato significato simbolico nella cui sala “Benedetto Recchia” c’erano tanti giovani, di Fondi ma i musicisti di un istituto superiore di Latina, ma anche diversi cittadini comuni, alcuni dei quali sono stati anche premiati da un’emozionata Questore Amato. A fare gli onori di casa è stato il neo presidente del Mof, Bernardino Quattrociocci, mentre il sindaco di Fondi, Salvatore De Meo, che nel mercato è letteralmente cresciuto prima di affermarsi come uno dei migliori sindaci della provincia di Latina e non solo, ha espresso la sua gratitudine per la scelta della Questura di Latina di svolgere nella sua città l’annuale festa della Polizia: “E’ stato un evento particolarmente significativo e prestigioso che ci riempie d’orgoglio perché questa importante Istituzione garantisce quotidianamente, grazie all’impegno e al sacrificio di donne e uomini in divisa, la lotta contro il crimine e la sicurezza di tutti i cittadini. Sono particolarmente lieto dell’individuazione quale sede delle celebrazioni del Mof, luogo simbolo dell’economia pontina, a suggello della vicinanza ad operatori e aziende che da generazioni e con dedizione hanno contribuito costantemente alla crescita di questa importantissima realtà. E Spero che un giorno il mio sogno si avveri: la Questura di Latina autorizzi il distaccamento di un suo presidio o dello stesso commissariato di Polizia all’interno del Mof”.

INTERVISTE Rosaria Amato, Questore di Latina; Maria Rosa Trio, Prefetto di Latina e Salvatore De Meo, sindaco di Fondi

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+