Sud pontino, la Lega si riorganizza: intervista al consigliere Angelo Tripodi (video)

Sud pontino, la Lega si riorganizza: intervista al consigliere Angelo Tripodi (video)

SUD PONTINO – L’adesione sarà ratificata nei prossimi giorni a Terracina alla presenza del segretario regionale del partito Francesco Zicchieri ma, dopo l’incontro di giovedì, presso lo stabilimento balneare di famiglia in località Pantano Arenile, l’indiscrezione, da tempo circolante negli ambienti politici di Minturno, attende solo l’ufficialiatà: l’ex sindaco di Forza Italia Aristide Galasso è l’ultimo “neo acquisto” della Lega Salviana sul territorio aurunco. A definire gli ultimi dettagli di un significativo “matrimonio” politico tra il supervotato medico di famiglia di Marina di Minturno e il nuovo corso pontino della Lega è stato il neo consigliere regionale Angelo Tripodi nel corso della sua breve ma intensa trasferta nel sud pontino.

Tripodi di incontri ne ha avuti diversi tra Gaeta, Formia, Scauri e Castelforte, il più importante dei quali è stato quello, grazie ai buoni uffici del coordinatore comunale Antonio Pacera, con l’ex sindaco di Minturno Galasso. L’interessato da tempo è impegnato a rifarsi il “look” politico dopo la stagione, da tempo abbondantemente archiviata, trascorsa nelle fila di Forza Italia. E l’obiettivo è chiaro anche se lontano nel tempo: sfidare il sindaco in carica del Pd Gerardo Stefanelli alle prossime elezioni amministrative. La visita di Tripodi nel sud pontino, giocoforza, ha riproposto un tema significativo sul piano politico: quanto la Lega è in grado di “cannibalizzare” l’ex azionista di maggioranza del vecchio schema del centro destra, Forza Italia? Nell’intervista video allegata il consigliere regionale pontino del “carroccio” ha affidamento alle sue riconosciute doti di diplomazia per ribadire che le Lega di Salvini, in vista del voto europeo del prossimo maggio, ha la necessità di radicarsi sul territorio. Come? Istituzionalizzando la nascita di singoli coordinatori comunali.

“Forza Italia negli enti locali era e resta un alleato storico – ha aggiunto Tripodi – Certo, se qualcuno chiede alla Lega di aderirvi non possiamo sbattergli le porte in faccia. Non fa parte del nostro comportamento e del nostro dna politico”.

Intervista ad Angelo Tripodi e Antonio Pacera

___
L’unica visita dal forte carattere amministrativo Tripodi l’ha effettuata nella periferia orientale di Formia. Prima di incontrare il neo consigliere comunale Nicola Riccardelli, il consigliere regionale, accompagnato da Emilio Macera ed Emilio Mottola ha effettuato un sopralluogo presso il cavalcavia della superstrada per Cassino il cui transito è da tempo memorabile limitato dall’Astral per serie ragioni di sicurezza e di staticità. Del ponte parzialmente chiuso al traffico si era occupato lo stesso Tripodi che in un’interrogazione (ormai datata) alla Giunta Zingaretti aveva chiesto tempi brevi per realizzare i necessari interventi di messa in sicurezza auspicati dalle comunità di Penitro e Castellonorato, dalle attività imprenditoriali insistenti nella vicina area industriale di Penitro e Minturno e dalla realtà di Campodivivo a Spigno Saturnia. Il ponte è rimasto com’è quando è stato parzialmente chiuso al traffico e Tripodi, prendendone atto, ha annunciato nei prossimi giorni una forte presa di posizione nei confronti dell’Astral. Che sul ponte di Penitro si sia cristallizzata una situazione di illegalità lo dicono anche gli attivisti di Formia di Casa Pound. La segnaletica che istituiva il transito ai mezzi pesanti è stata divelta, le barre laterali sono state messe fuori uso “appositamente” ed il ponte sulla strada sulla supertrada, grazie all’assenza dei controlli, è tranquillamente transitabile anche da parte di chi non potrebbe. Sino a quando…
Saverio Forte

PHOTOGALLERY: Ponte Penitro

Questo slideshow richiede JavaScript.

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+