Formia / Elezioni, buona l’affluenza: alle ore 12 ha votato il 24,68% degli aventi diritto

Formia / Elezioni, buona l’affluenza: alle ore 12 ha votato il 24,68% degli aventi diritto

FORMIA – Chi temeva l’effetto-ombrellone si è dovuto ricredere. E’ considerato essenzialmente discreto, se non buono, il primo dato relativo all’affluenza, alle ore 12, alle urne per quanto riguarda le elezioni amministrative al comune di Formia. Lo spauracchio delle spiagge affollate è stato ridimensionato nel momento in cui i presidenti delle trenta sezioni elettorali hanno comunicato all’ufficio elettorale del comune, egregiamente diretto in queste ore dalla dottoressa Alessandra Di Nitto, i primi riscontri, a mezzogiorno, della partecipazione al voto per l’elezione diretta del nuovo sindaco e per il rinnovo del consiglio comunale di Formia. Dei 33.126 cittadini aventi diritto (di cui 17.212 donne e 15.914 uomini) avevano votato in 8178, pari al 24,68%. Una buona percentuale, se non ottima, rispetto all’analogo rilevamento di cinque anni quando alle ore 12 del 26 maggio 2013 l’affluenza fu del 12,67%.

Ma quello odierno è un riscontro statistico che non deve trarre in inganno – fanno sapere dall’ufficio elettorale del comune di Formia – perché le penultime elezioni amministrative furono “spalmate” in due giorni, esattamente sino alle ore 15 del 27 maggio 2013 quando l’affluenza finale fu del 74,02%. Ottima anche l’affluenza alle ore 19 con un 47,34% (nel 2013 fu del 38,26%). Il rilevamento finale è alle ore 23. Alla stessa ora – più precisamente alle ore 22 – della prima giornata del voto amministrativo del 2013 l’affluenza alle urne fu del 52,24% degli aventi diritto. Comunque la partecipazione odierna alle amministrative è incoraggiante in considerazione di quello che è stato l’ultimo test elettorale, quello politico e regionale del 4 marzo. Si votava in una sola giornata, come oggi, e alle ore 12 l’affluenza a Formia fu del 14,66%, alle ore 19 del 46,42% mentre quella conclusiva delle 23 fu del 64,89% (21.475 su 33.096 aventi diritto).

Antonio Romano

Intanto cinque dei sei candidati a sindaco – Claudio Marciano del Pd non vota a Formia perché è ufficialmente residente a Roma – hanno esercitato il proprio diritto di voto nella mattinata di domenica prima del tradizionale “passaggio” in pasticceria, prologo del consuetudinario pranzo in famiglia. Il più mattiniero di tutti è stato, alle 9.30, l’aspirante primo cittadino del Movimento Cinque Stelle, Antonio Romano, che ha dovuto attendere… fotografi e cronisti presso il seggio numero 22 ubicato nella scuola elementare nel quartiere di San Giulio.

Mario Taglialatela

Il secondo “a togliersi il pensiero” è stato alle 10 in punto il candidato sindaco di “Formia Viva 2018” Mario Taglialatela che ha dovuto percorrere meno di duecento metri per andare a votare presso la sezione numero 1 nella scuola elementare di Rialto nella parte alta di via Rubino. In questo stesso plesso sono giunti alle 10.15 e un quarto d’ora più tardi i candidati Paola Villa (“Ripartiamo con voi”, “Un’altra città”, “Formia vinci” e “Formia città in comune”) e Gianfranco Conte di “Formia con te”. Entrambi – per un beffardo gioco del… computer – sono iscritti della sezione numero 7.

Paola Villa
Gianfranco Conte

Il più “ritardatario” – si fa per dire – a recarsi alle urne è stato il candidato sindaco del centro destra, l’avvocato Pasquale Cardillo Cupo. Il 42enne penalista abita in località Mergataro ma ha votato alle 11.37 nel seggio più “affollato” (in base agli iscritti) di Formia, il numero 15, presso la mitica scuola elementare di via Giafusco a Trivio, la stessa che, unitamente a quella della vicina frazione di Maranola, ha sempre portato bene – elettoralmente parlando – al centrodestra cittadino.

Pasquale Cardillo Cupo

Infine due annotazioni di natura anagrafica: il più giovane elettore di Formia (che ha già votato presso il seggio numero 4 presso la scuola materna di via Rubino in località Rialto) ha compiuto 18anni giovedì (auguri!!), la cittadina più longeva taglierà il traguardo delle 105 primavere il prossimo 28 agosto. Vi omettiamo le generalità per una questione di privacy ma i suoi più stretti familiari ci hanno rassicurato che andrà a votare prima delle 23 di questa sera presso il seggio numero 22 della scuola elementare “Rodari” nel quartiere di San Giulio: “Deve solo trovare il tempo…”

Saverio Forte

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+