Gaeta / Successo per il convegno “Media e minori” (video)

Gaeta / Successo per il convegno “Media e minori” (video)

GAETA – Non ha tradito le aspettative della vigilia lo svolgimento di un momento di riflessione che, previsto dal progetto ministeriale “Generazione Connesse”, ha ulteriormente cementato l’esistenza e l’operatività di una rete, tra scuola e famiglia, per fronteggiare l’abuso da internet da parte dei minori. Ad ospitarlo è stata l’aula magna dell’istituto comprensivo “Giosuè Carducci” di Gaeta e il tema del convegno “Media e Minori: quali pericoli, come prevenirli” ha ribadito come la mancata prevenzione ai tanti pericoli, subdoli, che si celano dietro la rete, minano la corretta e sana crescita della popolazione scolastica.

Internet è uno strumento di sviluppo ma non può diventare un abuso- è stato, questo, in pratica lo slogan del momento formativo che, organizzativo dall’associazione “L’approdo”, è stato patrocinato dal comune di Gaeta in sinergica collaborazione con lo stesso istituto ospitante, la dinamica associazione “Unitalia Onlus”, dal Co.re.Com del Lazio, dall’Agcom e Consiglio Regionale del Lazio. “Il tema del confronto – ha detto l’attiva dirigente scolastica dell’istituto comprensivo “Giousè Carducci” di Gaeta , la professoressa Maria Rosaria Macera, nell’intervista allegata – nasce per rispondere all’esigenza di genitori ed educatori di capire i rischi e le opportunità della rete attraverso un percorso formativo sulla tutela dei ragazzi soprattutto quando, spesso, si sottovalutano i rischi connessi ad un uso non consapevole ed informato degli strumenti tecnologici”.

Intervista alla Prof.ssa Maria Rosaria Macera

Dopo i consueti saluti di apertura del sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano e dell’assessora alla scuola e pubblica istruzione Lucia Maltempo i vari relatori susseguitisi hanno ribadito come sia necessaria e sinergica l’azione dei docenti e dei genitori che, attraverso le rispettive doti e qualità di consapevolezza e responsabilità, possono e devono aiutare a minori a schivare i rischi che propongono i media e, soprattutto, internet. Il convegno ha avuto un taglio multidisciplinare grazie ai qualificati e qualificati interventi di Antonio Martusciello dell’Autorità Garanzie nelle Comunicazioni; di Michele Petrucci, il Presidente del Co.re.Com Lazio che ha annunciato la possibilità di aprire presso il palazzo municipale di Gaeta di uno sportello al pubblico che contribuisca ad agevolare i cittadini in materia di comunicazione e ad ottenere le dovute risposte nelle controversie con i gestori della telefonia, gli operatori di internet e delle pay tv; della dottoressa Ivana Nasti, direttrice del servizio Ispettivo dell’Agcom; della presidente dell’associazione “L’approdo” Stefania Valerio, del delegato dell’”Unitalia Onlus” Pietro De Meo e, soprattutto, degli ispettori Gino Dell’Armellina e Salvatore Madera della Polizia Postale e delle Comunicazioni.

Saverio Forte

PHOTOGALLERY (a cura di Enrico Duratorre)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+