Minacce a Graziella Di Mambro: la visita di Fnsi e Stampa Romana (video)

Minacce a Graziella Di Mambro: la visita di Fnsi e Stampa Romana (video)

LATINA – Solidarietà vera perché il momento è davvero delicato per quei cronisti che hanno deciso di continuare a svolgere il mestiere più bello del mondo su un territorio di confine, sotto ogni profilo, qual è la provincia pontina e del Golfo di Gaeta in particolar modo. La vice direttrice di Latina Oggi Graziella Di Mambro ha ricevuto la visita dei vertici della Federazione Nazionale della Stampa Italiana e dell’Associazione Stampa Romana a pochi giorni dalla pubblicazione delle intercettazioni telefoniche e ambientali che, allegate alla conclusione delle indagini preliminari sull'”affaire” della gestione del ciclo dei rifiuti nei comuni di Minturno e Gaeta, era stata pesantemente minacciata da alcuni dirigenti della società concessionaria del servizio, la Ecocar di Roma.

La collega destinataria di affermazioni minatorie e lesive effettuate per lo scarso gradimento su alcuni suoi servizi relativamente alla proroga del servizio rifiuti da parte del comune di Minturno nell’inverno 2015 a stento ha cercato, a fatica, di nascondere la sua commozione per un episodio che ha dimostrato come i “poteri forti con le intimidazioni cercano, da parte loro, di ridurci tutti al silenzio”.

Per il presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti, gli attacchi della criminalità e dei corruttori ad un giornalista “sono diretti all’intera categoria”. Da qui la necessità da parte dell’intera Federazione di monitorare queste brutte vicende in tutta Italia e stare accanto ai cronisti minacciati “perché tutti sappiano – ha aggiunto Giulietti – che ad essere colpita è una comunità di professionisti nonché la libertà di informare ed essere informati. Il Presidente della Fnsi ha anche ricordato quanto sia importante tenere aperte le voci del territorio e dunque quanto sia grave il tentativo in essere di abolire il contributo pubblico per le cooperative che garantiscono la pluralità di voci in Italia, concetto peraltro più volte ribadito dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Un analogo concetto è stato espresso dall’associazione Stampa Romana che ha annunciato un’altra iniziativa di sensibilizzazione il 30 novembre a Roma e, a seguire, nelle altre province del Lazio. Ad affiancare il direttore del quotidiano di Corso della Repubblica Alessandro Panigutti sono stati, tra gli altri, i componenti del comitato di redazione e i rappresentanti di Stampa Romana e di alcune altre testate giornalistiche, tra questi Giovanni Del Giaccio e Gaetano Coppola del quotidiano “Il Messaggero”.
Saverio Forte

VIDEO

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+