Minturno / Rifiuti, Di Girolamo e Signore: “Silenzio sull’esito della gara d’appalto”

Minturno / Rifiuti, Di Girolamo e Signore: “Silenzio sull’esito della gara d’appalto”

MINTURNO – “Ormai siamo quasi ad un anno e mezzo dall’indizione del bando europeo e ancora non si conosce l’esito della gara pubblica per l’affidamento del servizio di raccolta e conferimento in discarica dei rifiuti solidi urbani del nostro territorio”. Lo dichiarano i consiglieri comunale del gruppo “Idee e Legalità”, Massimo Signore e Maria Di Girolamo.

“Nulla è dato sapere, logicamente – proseguono i due esponenti dell’opposizione – eccezion fatta per la fretta con la quale si è aperta e conclusa, con grande efficienza, la procedura inerente la nomina dei membri della commissione di gara e delle inaspettate dimissioni del Presidente della Commissione, senza una ben chiara ed espressa motivazione: gravissima perdita posto che il Presidente, un avvocato pugliese, dal curriculum di spiccata esperienza e professionalità, avrebbe garantito la legittimità dello svolgimento del percorso di aggiudicazione di un servizio di interesse generale e dall’aspetto economico importante ( si parla di oltre 30.000.000 di euro). Prescindendo da indiscrezioni varie, vincerà l’Aquila, Altamura o Scafati, di dominio pubblico, ma sicuramente nessun amico degli amici.

Ciò che sorprende è l’avvenuto e radicale cambiamento che si registra con la nuova Amministrazione. Se Sardelli, Galasso e Graziano, solo per citarne alcuni, si fossero permessi di prorogare, senza data di scadenza, un contratto che vede tutt’ora la Eco Car S.r.l. svolgere il servizio quando ormai il rapporto è cessato dal Marzo 2016, probabilmente, la sera non avrebbero dormito nelle loro case ma altrove.

Ricordiamo al nostro Sindaco che l’ordinanza con la quale ha prorogato il contratto con la Eco Car S.r.l., praticamente dal 30 Giugno 2016, ex lege è scaduta già dal Dicembre del 2016 in quanto proprio la norma alla quale ha fatto richiamo il primo cittadino, emettendo un’ordinanza contingibile ed urgente, prevederebbe l’efficacia massima di sei mesi!!! Ed allora??? Se il sistematico ricorso alle proroghe contrattuali produce gravissimi effetti sul libero confronto concorrenziale ed è manifestamente contrario ai principi di libera concorrenza, parità di trattamento, non discriminazione e trasparenza atteso che l’istituto riveste carattere temporaneo ed eccezionale e si configura come affidamento diretto, si comprenderà la grave violazione di legge perpetrata con conseguenza che potrebbe ancora una volta danneggiare oltre modo i cittadini come in passato!!!

Auspichiamo che il nostro Sindaco intervenga affinché prima dell’inizio della stagione estiva il nuovo servizio sia a regime, servizio senza il quale la tanto desiderata bandiera blu sarà difficile ottenere”.

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+