Minturno / Due murales per riqualificare un cavalcavia: l’opera dell’artista spagnolo Deih

Minturno / Due murales per riqualificare un cavalcavia: l’opera dell’artista spagnolo Deih

MINTURNO – E’ terminata mercoledì sera l’opera dell’artista spagnolo Deih, nell’ambito della sesta edizione del festival di street art “Memorie Urbane”. L’artista di Valencia è giunto per la prima volta in Italia, si tratta  quindi di una premiere assoluta che grazie all’impegno dell’Associazione Emmequadro è stata portata a Minturno, dove è stata riqualificata un’area periferica e degradata come il cavalcavia della superstrada Formia-Garigliano, tra Via Pizzo Balordo e Via Simonelli. Una zona di passaggio, tristemente nota per le affissioni selvagge.

murale deih 2Deih ha terminato le due facciate del sottoponte di Marina di Minturno, per un totale di 50 metri di lunghezza. Due murales, uno di fronte l’altro, di una grandezza impressionante, raffigurano quello che sembra un pilota d’aereo, spinto da una parte a tutta velocità e dall’altra addirittura con poteri degni di un film di fantascienza.

Attivo nella scena underground già dai primi anni ’90, Deih produce opere di grande suggestione, in grado di aprire immaginarie porte verso straordinari nuovi mondi. Nei suoi lavori scenari cosmici, surreali, sono popolati da esseri cibernetici mutanti, dall’emotività ancora umana. Un universo fantascientifico e dai colori vitaminici quello di Deih, che guarda al fumetto, alle epopee dei supereoi, all’arte di Moebius.

murale deih 3“Il personaggio rappresentato nel murale di Minturno – ha spiegato l’artista spagnolo, impegnato per un’intera settimana dal 2 all’8 marzo per la realizzazione dell’opera – vive una guerra personale interiore, uno stato di confusione che viene restituito dall’effetto di una frequenza disturbata. Il risultato dei miei lavori è una sorta di frame per lo spettatore, che può immaginare una storia e interpretarla secondo il proprio stato d’animo e i propri parametri, che non coincidono esattamente con i miei”.

Per la realizzazione di quest’opera, fondamentale è stata la sinergia tra il Comune di Minturno e l’Associazione Emmequadro, che ha finanziato in precedenza il murale realizzato da Apolo Torres all’Arena Mallozzi di Scauri in occasione del 25 novembre, giornata contro la violenza sulle donne.

L’opera di Deih, dunque, contribuirà a riqualificare i due muri-colonne del cavalcavia, con i suoi disegni ispirati dalla musica ai manga, passando per la letteratura, la science fiction e il cyberpunk. Un murale enorme, che gli organizzatori hanno finanziato grazie alla sensibilità di alcuni sponsor, mentre il Comune di Minturno, su spinta del consigliere di Minturno Cambia, Gennaro Orlandi, ha aderito al festival “Memorie Urbane” pagando la quota associativa.

“Il nostro obiettivo – ha spiegato Riccardo Larocca, presidente di Emmequadro – è quello di coinvolgere la popolazione, a partire dalle generazioni più giovani per sensibilizzarli al rispetto dei beni comuni. Di qui la decisione di riqualificare una parte del nostro territorio purtroppo abbandonata. Abbiamo chiesto all’amministrazione di posizionare delle luce per illuminare il murale anche di notte e di provvedere appena possibile alla realizzazione di marciapiedi per rendere fruibile l’opera da chiunque e per mettere in sicurezza i pedoni, oltre alla manutenzione. Questo lo scopo della nostra associazione, che non è solo quella di far realizzare dei murales ma di portare beneficio a tutto il territorio”.

Giuseppe Mallozzi

Questo slideshow richiede JavaScript.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+