Spigno Saturnia / Il sindaco Vento azzera la giunta: domani i nuovi assessori in consiglio comunale

Spigno Saturnia / Il sindaco Vento azzera la giunta: domani i nuovi assessori in consiglio comunale

SPIGNO SATURNIA – Rimpasto in vista per l’amministrazione comunale di Spigno Saturnia. A poco più di un anno dal suo insediamento, il sindaco Salvatore Vento ha infatti deciso di azzerare l’organo esecutivo attualmente formato dal vicesindaco Raffaele Vento, con deleghe lavori pubblici, patrimonio, reti e infrastrutture, trasporto pubblico locale, ambiente; e Marco Vento, con deleghe politiche sociali, terzo settore, personale. Il primo cittadino renderà noti i due nuovi assessori nel consiglio comunale fissato per domani, 30 luglio, alle ore 16,30, che vede anche l’approvazione di Imu, Tasi, Tari e Tosap.

Il sindaco Salvatore Vento con gli ex assessori Raffaele Vento e Marco Vento
Il sindaco Salvatore Vento con gli ex assessori Raffaele Vento e Marco Vento

Secondo quanto trapela, la scelta del sindaco Vento sarebbe dettata dalla necessità di un riequilibrio politico dopo la vicenda delle nomine alla Comunità Montana dei Monti Aurunci. Ma sembra che vi siano alla base anche diversità di vedute sulla programmazione amministrativa. Una decisione che sembra quella di rimettere in riga la maggioranza.

Gli accordi prevedevano un impegno di squadra per far eleggere il consigliere comunale Rodolfo Somma in qualità di assessore presso la Comunità Montana, anche perché l’anno scorso a causa di impegni lavorativi aveva lasciato libero il campo a due assessori di Forza Italia. Quindi, il partito di Berlusconi doveva in qualche modo ricambiare il favore al momento del rinnovo delle cariche dello scorso giugno. Ma così non è stato. Infatti, come abbiamo anche scritto su Temporeale.info, Forza Italia si è accordata con una parte del PD e ha lavorato per escludere Somma. E’ stato eletto Karim Tucciarone, indipendente, mossa necessaria per riequilibrare il peso del consigliere di minoranza Franco Simeone (PD). Tra l’altro, l’accordo PD-Forza Italia era stato aspramente criticato dal segretario provinciale del Partito Democratico di Latina, Salvatore La Penna, perché non condiviso con i vertici.

Insomma, un danno politico non indifferente per Rodolfo Somma, per il quale un gruppo di cinque consiglieri comunali di maggioranza ha chiesto espressamente al sindaco Vento un riequilibrio politico attraverso l’affidamento di un ruolo importante per lo stesso Somma.

In seguito a tali richieste, si è aperto in questi mesi un lungo confronto politico tra le due compagini che però non ha portato a soluzioni. La proposta del primo cittadino è stata quella di dare un assessorato ai firmatari e uno al gruppo di Forza Italia come posizione “mediana” di compromesso.

Proposta che è stata accolta di buon grado dai cinque consiglieri mentre gli ormai ex assessori Raffaele e Marco Vento hanno proposto solo un cambio del capogruppo (Marco Vento era anche capogruppo). La decisione doveva essere presa in questi giorni, anche in vista della scadenza della predisposizione del bilancio 2015.

Salvatore Vento
Salvatore Vento

Di qui una sorta di “atto di forza” del sindaco Vento. Inevitabile la contrarietà dei due assessori. Una mossa che però serve a dare più stabilità alla maggioranza, mantenendo stretto il gruppo dei cinque consiglieri.

Il sindaco Vento ha tenuto il più stretto riserbo sulla nuova giunta. Se da una parte è quasi scontato il nome di Rodolfo Somma quale assessore, resta ancora difficile da identificare il secondo nome in giunta. Sembra che il sindaco Vento voglia puntare sull’esperienza e quindi tra i papabili potrebbero essere Vanni Vento, che detiene attualmente una delega “pesante” come l’urbanisticao Salvatore Cocomello, delegato al commercio, pescando in consiglio comunale piuttosto che affidare l’incarico ad un esterno.

Il primo cittadino scioglierà la riserva al consiglio comunale di domani pomeriggio alle ore 16,30. All’ordine del giorno figurano anche: ratifica variazione esercizio provvisorio 2014 a seguito del riaccertamento dei residui operata dalla giunta comunale con deliberazione n. 36 del 18 giugno 2015; presa d’atto relazione del segretario comunale e relativi allegati sul controllo amministrativo in fase successiva effettuato con riferimento al 1° semestre 2015; approvazione tariffe Tosap, pubblicità, diritti affissione; approvazione aliquote Iuc componente Imu; approvazione aliquote Iuc componente Tasi; approvazione piano finanziario Tari; approvazione piano tariffario e tariffe componente Tari; approvazione conferma addizionale comunale Irpef.

Giuseppe Mallozzi

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+