Terracina / Il Riesame revoca il sequestro allo stabilimento balneare “White Beach”

Terracina / Il Riesame revoca il sequestro allo stabilimento balneare “White Beach”

TERRACINA – Accogliendo completamente le istanze difensive degli avvocati Alfredo Zaza D’Aulisio e Vincenzo Macari, il Tribunale di Latina – ufficio del Riesame delle misure cautelari – ha disposto la revoca del doppio sequestro cui era stato sottoposto, il 22 ed il 30 ottobre scorsi, uno dei più noti stabilimenti balneari di Terracina, il “White Beach”.

Erano intervenuti prima i Nas dei Carabinieri che avevano riscontrato alcune anomalie igienico-sanitarie nei locali adibiti a cucina e a bar dove sarebbero state rilevate superiori alla norma. Successivamente la Guardia Costiera riscontrò quelli che – a suo dire – sarebbero stati aumenti di volumetrie realizzati a favore delle struttura ricettiva. Il Riesame – presidente Soana, giudici a latere Morselli e Sergio – ha annullato i due decreti di sequestro per due ordini di motivi: le temperature rivelate all’interno furono addirittura inferiori rispetto a quelle dell’esterno e gli interventi edilizi erano di manutenzione previsti dalla stessa concessione demaniale.

Intanto mercoledì mattina gli stessi Carabinieri dei Nas hanno provveduto a notificare al rappresentante legale della società proprietaria del “White Beach”, Raffaele Graziani, e al dirigente del settore Opere Pubbliche del Comune di Terracina (che della struttura ricettiva era il custode giudiziario)Corrado Costantino copia del provvedimento di dissequestro del Riesame di Latina ed il relativo manufatto che si trova nella zona sottostante la panchina belvedere di via Circe, all’altezza di piazza Aldo Moro a Terracina.

Saverio Forte

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+