Formia Meta Basketball al lavoro per pianificare l’esordio assoluto in Serie B [VIDEO]

Formia Meta Basketball al lavoro per pianificare l’esordio assoluto in Serie B [VIDEO]

FORMIA – Non è trascorsa neppure una settimana dalla storica promozione nel campionato nazionale di serie B che il Formia Meta Basketball si è subito messo al lavoro per pianificare l’esordio assoluto della società tirrenica nel campionato nazionale di serie B. Il patron Roberto Tartaglione, archiviati i festeggiamenti culminati con la vittoria della finale play off del campionato di serie C Gold ai danni del San Nilo Grottaferrata, si è concesso soltanto un paio di giorni di break (“li avevo promessi a mia moglie da tempo”) per volare a Milano ed assistere ad uno dei sold out di Vasco Rossi allo stadio San Siro.

“Lo dovevo a mia moglie – ha detto il massimo dirigente della Meta Basketball – perché il biglietto per assistere al concerto di Vasco Rossi era stato un suo regalo per il mio compleanno di qualche tempo fa. Siamo stati davvero fortunati: tu ci pensi se avesse vinto il Grottaferrata la gara 2 e ci sarebbe stato bisogno della “bella” in trasferta sabato 8 giugno? Non ci voglio proprio pensare!” Tartaglione rivela nell’intervista allegata non di aver aperto alcune email inviategli dalla federazione pallacanestro, alcune di felicitazioni, altre di richiesta di formalizzare alcuni adempimenti – il primo dei quali sarà l’iscrizione – necessari per la partecipazione al prossimo torneo Cadetto.” Tartaglione tranquillizza la torcida formiana sull’ormai certezza che il campionato di serie B sarà disputato “almeno nella prossima stagione” sul p, parquet del Palafabiani grazie ad una deroga che scadrà il prossimo anno ma ammette pure che i primi ostacoli dovranno essere affrontati e superati sul tipo di organico, tra contratti e prestiti in scadenza, che sarà consegnato a coach Gianni Di Rocco. Queste prime questioni sono state affrontate nel corso di un consiglio direttivo convocato presso la stabilimento della Meta nella zona industriale di Penitro, il “cuore” da sette anni di una società che – dice Tartaglione – deve diventare un patrimonio dello sport cittadino e anche la sua principale ambasciatrice nel terzo torneo italiano per importanza di basket.

Tartaglione sembra quasi commuoversi quando ricorda che a Formia arriveranno due storiche istituzioni della palla a spicchi tricolore, la Viola Reggio Calabria e la Juve Caserta di Nando Gentile, e spera che la promozione in serie B della sua società possa servire a risvegliare vecchi entusiasmi annichiliti anche dalla grave crisi economica e sociale in cui è piombata la città. Il presidente del Formia Meta Basketball chiama in causa l’amministrazione comunale ed una certa e sana imprenditoria locale (“non si commetta l’errore che nelle nostre vene non scorra più sangue, non è infinito”) e fa il tifo, in conclusione, perché i “cugini” del Basket Scauri risolvino i loro problemi e si iscrivano al prossimo campionato di serie B e quelli della Bpc Cassino possano rispondere al probabile ripescaggio nel campionato di serie A/2. Capitolo-Gianni Di Rocco: il presidente Tartaglione sa in cuor suo che il coach formiano è già sulla panchina della Meta in serie B ma chiede ai cronisti di temporeggiare con un pizzico di provocazione: “Quando Di Rocco sarà confermato quale nostro coach ve lo faremo sapere con un comunicato stampa”. Bugia.

VIDEO Intervista a Roberto Tartaglione

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+