Formia / Emergenza bomba, tutte le informazioni utili sulle fasi dell’evacuazione

Formia / Emergenza bomba, tutte le informazioni utili sulle fasi dell’evacuazione


FORMIA – Domenica 5 maggio 2019 gli artificieri dell’ Esercito disinnescheranno una bomba d’aereo inglese da 500 libbre, circa 230 kg, risalente al secondo conflitto mondiale. Per le operazioni di disinnesco interverranno gli specialisti del 21° Reggimento Genio Guastatori di Caserta.

Le operazioni di disinnesco, coordinate dalle Prefetture di Latina, inizieranno alle ore 07:00 con lo sgombero di un’area di circa 1.800 metri di raggio che comporterà la completa evacuazione di circa 16.000 residenti. Per ragioni di sicurezza dovrà essere sgomberato l’ospedale di Formia e una casa di cura per disabili situata nei pressi del luogo di rinvenimento dell’ ordigno.

Successivamente gli artificieri dell’ Esercito inizieranno l’intervento di rimozione della spoletta, ovvero del congegno meccanico di attivazione dell’ordigno. Dopo averla resa inoffensiva, la bomba sarà trasportata in una cava a Priverno, dove verrà fatta brillare.

I team di specialisti dell’Esercito, quotidianamente impegnati su tutto il territorio nazionale, negli ultimi dieci anni hanno disinnescato quasi 40.000 residuati bellici. L’Esercito è l’unica Forza Armata preposta alla formazione e all’aggiornamento degli artificieri delle Forze Armate e Corpi Armati dello Stato.
L’Esercito, grazie all’impiego duale dei propri reparti del Genio, è in grado di intervenire anche in casi di pubblica utilità e calamità.

FASI DELL’EVACUAZIONE.
Ore 7:00: inizio delle operazioni di evacuazione degli abitanti dalla zona rossa.
Ore 8:30: non si potrà più accedere all’area rossa dal di fuori, sarà consentito solo alle persone e alle autovetture uscire dall’area. A partire dalle ore 8:30 non sarà più possibile attraversare la città da un lato all’altro.
Ore 10:00: tutti i varchi di accesso alla zona rossa saranno chiusi, tutta la popolazione dovrà essere al di fuori della zona rossa.
È OBBLIGATORIO PER TUTTI I RESIDENTI USCIRE DALL’AREA DA EVACUARE ENTRO E NON OLTRE LE ORE 10.00 DEL MATTINO. Il rispetto degli orari è fondamentale per consentire di terminare le operazioni nei tempi previsti. Prima di uscire di casa è importante ricordarsi di: spegnere le luci, chiudere il gas, chiudere le tapparelle, chiudere la porta di casa. Inoltre non dimenticare: farmaci abituali, documento di identità e tessera sanitaria, telefono cellulare carico, chiavi di casa, occorrente per i bambini (pannolini, farmaci, creme, giochi ecc.)

PUNTI ACCOGLIENZA. Durante l’evacuazione del 5 maggio saranno allestiti 2 punti di accoglienza attivi dalle ore 7:00: Molo Vespucci (Zona A) e Istituto per geometri “Bruno Tallini” a Penitro (Zona B). Inoltre saranno attivi sempre a partire dalle ore 7:00 due punti informativi presso: la Pineta di Vindicio (Zona A) e il Parco De Curtis (Zona B). Nelle aree saranno presenti volontari della Protezione Civile e della Croce Rossa Italiana. Gli animali domestici potranno essere portati nei centri di accoglienza, rispettando alcune regole: i cani potranno accedere solo con guinzaglio e museruola; i gatti dovranno essere tenuti nei propri trasportini.

CONTATTI UTILI. Per segnalare casi particolari o richiedere informazioni è possibile: telefonare al numero 0771.778111 (dalle 9:30 alle 20:00); inviare un messaggio (sms o whats App) al numero 3518141904; scrivere alla mail emergenzaordigno@comune.formia.lt.it. Per ogni altra informazione consultare la pagina: https://www.comune.formia.lt.it/emergenza-ordigno

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+