Sperlonga / Terza Festa dei Meetup, sabato la manifestazione del M5s

Sperlonga / Terza Festa dei Meetup, sabato la manifestazione del M5s

Si svolgerà sabato 4 maggio a Sperlonga, la Terza Festa dei Meetup. La manifestazione del Movimento 5 Stelle prenderà avvio alle 9 e 30 presso L’Hotel La Playa. “Un’intera giornata – spiega una nota – nella mitica location della Riviera d’Ulisse per confrontarci sui temi del turismo culturale sostenibile che ci proietta verso il futuro e la corruzione nella pubblica amministrazione, che ci incatena al passato. Riscopriremo le bellezze del Museo Archeologico di Sperlonga e della Villa di Tiberio insieme al Vice Ministro dell’Istruzione e della Ricerca Lorenzo Fioramonti.
Rifletteremo insieme alla giornalista anticamorra Marilena Natale ed a Vittorio Martone, ricercatore dell’Università di Torino e Larco (Laboratorio di Analisi e Ricerca sulla Criminalità Organizzata), ai membri della commissione antimafia nazionali Angela Salafia ed Andrea Caso, nonché al membro regionale Valentina Corrado su come superare le infiltrazioni della criminalità organizzata nella pubblica amministrazione. Ci aiuterà nel compito il giornalista Sergio Nazzaro. Nel pomeriggio il portavoce Raffaele Trano insieme ai colleghi parlamentari ci informeranno sui provvedimenti approvati in questo primo anno di attività legislativa. Si uniranno i portavoce regionali per indicare il contributo portato al territorio ed i portavoce comunali, quotidianamente in trincea. Tenteremo di immaginare l’Europa che verrà, insieme ai candidati al Parlamento Europeo, per cambiarla.

Il convegno
“Nei rapporti tra la politica e la mafia di ieri c’era sempre la consapevolezza di uno scambio. Il politico che si vendeva al mafioso sapeva, come Faust, di dare la sua anima al diavolo. Lo capiva. Sapeva che era il prezzo da pagare per raggiungere il suo scopo. Nella nuova generazione di politici c’è un rapporto con una mafia senza nome e senza corpo che diventa quasi di simbiosi, come se fosse necessario, naturale. Come un processo di osmosi. O come le zecche” (Giacomo Di Girolamo, Cosa Grigia ed. Il Saggiatore).“Corruzione, un’amministrazione pubblica impermeabile” è il titolo del confronto che si terrà a partire dalle 10,00 sulla terrazza del Grand Hotel La Playa di Sperlonga. La storia politica e giudiziaria degli ultimi decenni, confermata dalle indiscrezioni giornalistiche degli ultimi giorni, indicano come tra il fiume Garigliano e la Capitale si incrocino interessi delle più disparate organizzazioni criminali. E come le contromisure prese dalla politica non siano state sufficienti ad arginare il fenomeno, se non addirittura lo abbiano favorito con il proprio laissez – faire.
Vicende giudiziarie ancora in corso di scrittura, raccontano di una zona grigia, in cui l’intreccio con chi gestisce la cosa pubblica ha un ruolo determinante. Una tendenza purtroppo diffusa in diverse zone italiane a cui il legislatore ha reagito con l’introduzione nell’ordinamento dell’istituto dello scioglimento delle amministrazioni locali per mafia e più recentemente con il potenziamento della normativa anticorruzione ed il voto di scambio. Ma ci sono anche amministrazioni virtuose che hanno scelto di dotarsi di specifici protocolli.

 

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+