Formia e Ventotene presentano il progetto “Un Anno Memorabile”

Formia e Ventotene presentano il progetto “Un Anno Memorabile”

FORMIA/VENTOTENE – È stato presentato stamane presso l’Istituto Comprensivo Alighieri Formia – Ventotene “Un Anno memorabile”, un progetto sperimentale di educazione e formazione riservato agli studenti dell’infanzia e della primaria di primo livello che frequentano la scuola Altiero Spinelli di Ventotene. Il progetto nasce dalla volontà di permettere anche ai piccoli alunni che scelgono di restare sull’isola di partecipare oltre che alla classica didattica anche a tante altre attività che i loro coetanei sulla terra ferma svolgono abitualmente. I giovanissimi studenti in questo anno hanno potuto quindi frequentare un corso di inglese e uno di coding, ma non solo, anche tante attività motorie – sportive: scherma, karate, mini volley, danza e joga. Inoltre sono stati coinvolti in escursioni per scoprire tutto il patrimonio che l’isola mette loro a disposizione. All’evento erano presenti il sindaco di Formia Paola Villa, il sindaco di Ventotene Gerardo Santomauro e il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Alighieri “Formia-Ventotene” Vito Costanzo.

Paola Villa e Gerardo Santomauro

“Formia e Ventotene – spiega il sindaco Paola Villa – hanno una storia che ci lega da tantissimo tempo, una storia di terra, perché come tutte le isole pontine appartenevano alla terra e Ventotene ricorda la nostra storia geologica che è quella delle nostre montagne, del lungomare e di come si è formata la nostra falesia in particolare quella di Gaeta. Questo progetto ci unisce ancora di più e dà la possibilità ai giovanissimi studenti di godere di esperienze nuove godendo del proprio territorio.

Io da biologa naturalista l’isola di Ventotene la conosco bene e credo sia di una bellezza unica, inoltre non tutti sanno che sull’isola c’è la stazione ornitologica più importante d’Europa. L’isola ha un contesto ambientale ed ecologico unico nel suo genere e non dobbiamo tralasciare la sua importanza storica perché è qui che è stato scritto il Manifesto di Ventotene ed è nata l’idea di Europa”.

Anche il sindaco di Ventotene Gerardo Santomauro ha sottolineato lo stretto gemellaggio che esiste tra le due comunità: “Formia e Ventotene sono unite perché entrambe sono sul mare e il mare a dispetto di quello che pensano alcuni non divide, anzi unisce le realtà. Il mare è per entrambe le città una risorsa, da scoprire, da amare e da preservare. È un tramite attraverso cui congiungersi e la mia presenza e quella del sindaco Villa qui ne sono la testimonianza”.

Poi l’invito rivolto ai ragazzi: “Spero che tutti questi momenti diventino memorabili quando sarete grandi e quindi l’auspicio è di continuare a studiare e andare avanti”.

Due sono gli obiettivi del progetto: costruire una “comunità educante” che garantisca lo sviluppo del programma anche negli anni successivi e favorire l’acquisizione da parte dei giovani studenti della consapevolezza del patrimonio territoriale che caratterizza il luogo dove vivono. Inoltre si è attivato uno staff composto da esperti e insegnanti che potesse consentire sia un potenziamento delle discipline abituali e sia un’introduzione di altre opportunità. Il gemellaggio tra i ragazzi della scuola primaria “Altiero Spinelli” con la classe IV A della sede di Formia di Piazzetta dell’Erbe propone di realizzare un interscambio di relazione creando momenti di comunicazione che siano occasione di stimolo e di arricchimento reciproco tra le scuole coinvolte.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+