Fondi / Rifiuti, inaugurata la prima Ecoisola

Fondi / Rifiuti, inaugurata la prima Ecoisola

FONDI – Il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo e l’Assessore all’Ambiente Roberta Muccitelli, alla presenza dei rappresentanti del soggetto gestore De Vizia Transfer – Urbaser, la prima Ecoisola informatizzata sul territorio del Comune che, ubicata in piazza Archimede Amleto Rotunno, nei pressi del Comando di Polizia Locale, anticipa la nascita di una seconda struttura che sarà posizionata sul litorale. Su entrambe sono state riprodotte suggestive immagini della città: sulla prima una veduta del centro cittadino con le terme romane, il Palazzo e il Castello Caetani e il Quartiere ebraico; sulla seconda il litorale e il Lago di Fondi. Le Ecoisole – strutture metalliche removibili dotate di cinque portelli di conferimento per la raccolta differenziata delle frazioni: carta e cartone, plastica e metalli, vetro, secco residuo e organico – sono delle piccole isole ecologiche autonome e autosufficienti nella gestione e nel controllo dei rifiuti mediante appositi rivelatori.

Il loro sistema di registrazione e monitoraggio garantisce un controllo in tempo reale dei conferimenti e degli utenti abilitati. Un sistema informatizzato segnalerà il raggiungimento di un determinato quantitativo di rifiuto agli operatori del soggetto gestore De Vizia, che interverranno per svuotarle. Queste speciali strutture sono destinate prioritariamente ai residenti titolari di seconde abitazioni, a quelli aventi difficoltà oggettive al conferimento “porta a porta” per motivi di lavoro e di salute e, in subordine, a tutti i cittadini che si dovessero trovare nella condizione di dover gettare un quantitativo di rifiuti straordinario senza vincoli di orario né giorno. Per poter essere autorizzato al loro utilizzo il residente dovrà recarsi presso gli Uffici del Settore Ambiente del comune con il proprio documento di identità e compilare un apposito modulo per richiedere l’abilitazione a conferire tramite la tessera sanitaria. Le richieste saranno valutate in ordine di priorità e fino ad un massimo di 300 accrediti per ciascuna Ecoisola. Utilizzare queste innovative strutture è semplicissimo: basta strisciare la manda magnetica della tessera nell’apposita fessura, sfiorare la mano sull’apposito sensore del bocchettone relativo alla tipologia di rifiuto che si intende conferire, attendere che il relativo sportello si apra in automatico e procedere poi a inserire al suo interno il rifiuto secondo le modalità della vigente Ordinanza. Nei pressi delle strutture sono installati impianti di videosorveglianza per scongiurare azioni scorrette o illecite e atti di vandalismo.

“L’introduzione delle Ecoisole – hanno affermato il sindaco di Fondi De Meo e l’assessore all’ambiente Muccitelli nel corso dell’inaugurazione – è una positiva innovazione del servizio di raccolta differenziata nella città di Fondi, che mette a disposizione dei cittadini ulteriori possibilità di corretto conferimento dei propri rifiuti. Le due Ecoisole, attive in via sperimentale, hanno una funzione complementare rispetto al servizio di raccolta differenziata. L’integrazione tra le due metodologie di conferimento è finalizzata a rafforzare l’attenzione e il senso civico dei cittadini nella separazione dei diversi materiali. Queste attivazioni sperimentali rappresentano un primo passo verso la futura attivazione della cosiddetta “tariffa puntuale”, che consiste in un sistema di quantificazione dei rifiuti prodotti dalla singola utenza che consente di determinare una tariffa proporzionale, per la parte variabile, alla fruizione del servizio da parte dell’utenza”.
Saverio Forte

Questo slideshow richiede JavaScript.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+