Gaeta / Festival dei Giovani, la II edizione dal 4 al 7 aprile 2017 con tante novità

Gaeta / Festival dei Giovani, la II edizione dal 4 al 7 aprile 2017 con tante novità

GAETA – Se lo scorso anno il Festival dei Giovani è stato un evento che ha riscosso un successo pieno, ad aprile del 2017, nella sua II edizione, la manifestazione ospitata dalla Città di Gaeta promette di superare i risultati raggiunti.

C’è infatti attesa e fermento tra i protagonisti del Festival studenti: insegnanti, dirigenti scolastici delle scuole di tutta Italia, per la partecipazione alla kermesse del 2017, che si fa ancora più ricca, perché il programma del Festival si arricchisce di iniziative, partecipazioni importanti, eventi, workshop e tante sorprese.

Per la prossima edizione le giornate del Festival diventano quattro, per consentire una partecipazione ancora più ampia ed offrire un un calendario fittissimo, a cui gli organizzatori stanno lavorando già da settimane.

L’evento, rivolto agli studenti delle scuole Superiori per dar voce alle nuove generazioni che potranno così confrontarsi in dibattiti ed incontri sui temi del futuro, si svolgerà a Gaeta dal 4 al 7 di aprile. Nato da un’idea di Strategica Community S.r.l., realizzato in collaborazione con l’Università LUISS Guido Carli, il Comune di Gaeta, la community Noisiamofuturo, il Festival lo scorso anno ha fatto cifra tonda, registrando nella tre giorni 10.000 presenze.

foto-conf-stampa-festival-dei-giovani-2017La gioventù è nuovamente in movimento, decisa a lasciare un segno indelebile nella società attuale, e a Gaeta avrà un’occasione unica per far sentire la propria voce. La cittadina laziale si prepara ad accogliere gli studenti delle scuole di tutta Italia che, nei giorni del festival, avranno l’opportunità di incontrarsi e confrontarsi in maniera dinamica e diretta sulle proprie esperienze individuali e collettive, ma anche su temi di grande attualità, con gli stessi codici di comunicazione social abitualmente utilizzati nel quotidiano.

“Siamo pronti a fare il bis – dichiara il Sindaco Cosmo Mitrano – Dopo i consensi ed i grandi numeri dello scorso anno, Gaeta si prepara con entusiasmo ad accogliere nuovamente migliaia di giovani, consolidando un sodalizio, facendo spazio alla loro creatività, ai loro interessi, accompagnandoli verso percorsi di formazione e lavoro, nella prospettiva di nuove frontiere da raggiungere.

La nostra città sarà ancora e per quattro giorni un grande “laboratorio per il futuro dei nostri giovani, protagonisti assoluti della kermesse. A disposizione degli studenti tutto il know how didattico, di studio e ricerca della prestigiosa Università LUISS Guido Carli, partner dell’iniziativa, la vasta esperienza tecnica e manageriale di grandi aziende italiane: prima fra tutte Banca Intesa Sanpaolo, main sponsor della kermesse.

Ma il Festival dei Giovani rappresenta anche un’importante occasione per affermarsi nel mercato del turismo giovanile. Vogliamo cogliere quest’opportunità, offrendo non solo tesori paesaggistici, storici, artistici di incommensurabile valore, ma anche luoghi ed eventi per momenti di relax e divertimento. Un vivo ringraziamento alla LUISS Guido Carli con la quale ci prepariamo a rivivere questa grande avventura tra i giovani e con i giovani. Un sincero grazie a tutti gli sponsor che rendono possibile la realizzazione della manifestazione. Un plauso a Strategica Community ideatrice del Festival”.

Quattro giorni, dunque, ancora più ricchi di eventi: un centinaio le iniziative in calendario, con i riflettori puntati sui ragazzi e sui temi a loro più vicini, quali: comunicazione, impresa e lavoro, legalità e impegno sociale, integrazione e multiculturalità,  social e sharing, innovazione e nuove tendenze, arte, cultura e musica, sport, salute, benessere e food, ambiente, scuola e orientamento alle professioni del futuro, Europa, internazionale ed Erasmus, laboratori, premi, inchieste e intrattenimento.

Nel programma del Festival anche le proposte di alternanza scuola-lavoro che coinvolgeranno ambiti come la legalità, la cittadinanza attiva, il volontariato e l’economia sostenibile. E alcune novità assolutamente uniche e importanti che arricchiranno questa seconda edizione grazie a partner prestigiosissimi del mondo dell’arte, della cultura, dello spettacolo.

Fulvia Guazzone, Amministratore Delegato di Strategica Community, fondatrice e project manager del Festival dei Giovani sottolinea: “Sono felice di vedere questo consolidamento importante del Festival dei Giovani, dopo aver tenuto a battesimo la prima edizione come prima espressione del progetto e webcommunity Noisiamofuturo.

Stiamo lavorando per creare un programma veramente ricco di eventi e temi, recependo anche tutti gli spunti che ci sono arrivati dal confronto costante con giovani ed insegnanti. L’obiettivo rimane sempre lo stesso: far incontrare migliaia di giovani da tutt’ italia, rendendoli protagonisti e soggetti attivi.

Ascolteremo le loro idee, le loro storie, daremo spazio alle loro proposte e li faremo lavorare portando alle quattro giornate del Festival i protagonisti dei due percorsi di alternanza scuola lavoro Noisiamofuturo social Journal e Latuaideadimpresa® In programma ci saranno tutti i più importanti temi di attualità, azioni di cittadinanza attiva, ma anche gare di talenti, concerti, spettacoli e sport. Sempre più un Festival della curiosità, del talento, della voglia di essere protagonisti e fiduciosi del proprio futuro”.

Abbiamo quest’anno ampliato i temi riflessione, al passo con l’attualità, inserendo la crisi dell’Europa e i grandi flussi migratori– ribadisce il Coordinatore scientifico del Festival dei Giovani, Luciano Monti, docente LUISS di Politiche europee –ma intendiamo assolutamente confermare l’approccio della prima esperienza di successo, che non ha voluto costringere il pensiero e i sentimenti dei Giovani dentro i canoni di comunicazione classica, ai quali troppo spesso siamo agganciati, ma lasciare spazio alle variegate forze espressive tipiche di queste nuove generazioni. Fermarsi a giudicare il linguaggio iconico della rete sarebbe un errore, perché dietro quelle forme espressive, che a noi paiono disarmanti, c’è il futuro di una generazione che vuole tornare a sperare.”

Grande novità, quest’anno il Festival dei giovani sarà raccontato attraverso le pagine virtuali del nuovissimo Social Journal NOISIAMOFUTURO, direttore responsabile Simona Icardi, un quotidiano web, interamente scritto e composto e registrato e vissuto e pensato e redatto dai giovani per i giovani. Una testata web che mette in alternanza a partire da quest’anno scolastico centinaia di studenti e che porterà al Festival dei Giovani, tantissimi reporter che seguiranno e racconteranno con tutti i moduli espressivi a loro disposizione (articoli, foto, videreportage, post etc) il Festival ed i suoi protagonisti.

Iscrizioni al Festival  direttamente sul sito www.festivaldeigiovani.it
Informazioni: info@festivaldeigiovani.it   tel +39 340 561 46 50

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+