Scauri / Vandali rovinano il graffito del writer Raffo in piazza Giovanni Paolo II

Scauri / Vandali rovinano il graffito del writer Raffo in piazza Giovanni Paolo II

MINTURNO – Il graffito dedicato a Papa Wojtyla in Piazza Giovanni Paolo II è stato rovinato da alcuni vandali con delle scritte che ne rovinano l’aspetto. Immediata la reazione del dott. Francesco Cremona, presidente dell’associazione Dimensione Civica Sudpontina che si è occupata di questo progetto:

“Vince sempre la stupidità, l’inciviltà, il concetto del “non è mio quindi me ne frego” che appartengono a una parte di giovani, certo minoranza, ma che incidono sul quotidiano di tutti noi. Potevano questi elementi mancare a Scauri, residenti o villeggianti che siano? No, ed hanno vandalizzato il graffito di un famoso writer di Napoli, Raffo, che aveva caratterizzato con il suo tratto la nuova piazza con il volto di Papa Wojtyla. Complimenti!

E pensare che non era stato fatto dalle istituzioni che, spesso, i giovani si impegnano a beffeggiare, ma era un progetto dell’associazione Dimensione Civica Sudpontina, diretta da Francesco Cremona e Vanda Anselmi, dell’architetto Zaira di Rocco, graffito fatto proprio dal comitato di cittadini “Piazza Giovanni Paolo II – Via Impero” e realizzato grazie ad un mecenate, il cittadino Pasquale Signore.

Bisognava aspettarci che un tale atto di vandalismo, favorito dalla mancanza delle telecamere previste ma non ancora posizionate, avvenisse nel periodo di agosto, quando è maggiore il numero di giovani e meno giovani appartenenti a quella categoria di villeggianti che, purtroppo, connotano in negativo le vacanze del nostro territorio.

Minturno e Scauri sono al culmine di una decadenza datata da anni e che speriamo abbia fine al più presto e che rappresenta una delle sfide più difficili della nuova amministrazione: vorrà dare una svolta? Vorrà privilegiare la qualità e rispetto alla quantità (peraltro non di grande spessore)?  Saprà rinunciare ad una programmazione ormai desueta, investendo su occasioni di incontro e di convivialità che possa caratterizzare una nuova e più “elegante” stagione per il nostro paese? Ai posteri l’ardua sentenza.”

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+