Minturno / Pulcinellamente, la Compagnia Teatrale “La Scaletta” vince il premio per i migliori costumi

Minturno / Pulcinellamente, la Compagnia Teatrale “La Scaletta” vince il premio per i migliori costumi

MINTURNO – La Compagnia Teatrale “La Scaletta” di Minturno ha vinto il premio per i migliori costumi alla 18^ edizione della Rassegna Nazionale di Teatro Scuola “PulciNellaMente” di Sant’Arpino, in provincia di Caserta, svoltasi dal 21 aprile al 1° maggio. I ragazzi del gruppo teatrale, condotto da Emilia Alicandro, hanno portato in scena l’opera “La Traviata” di Giuseppe Verdi.

A premiare i vincitori, insieme ai componenti della Direzione artistico-organizzativa, Elpidio Iorio, Antonio Iavazzo e Carmela Barbato, sono stati il testimonial della 18^ edizione, l’attore Fortunato Cerlino, protagonista della serie “Gomorra”, la cantante Gigliola Cinquetti, l’attore Giulio Cavalli e il giornalista Antonio Lubrano.

“Per il testo – racconta la Prof.ssa Emilia Alicandro, piena di emozione per l’ambito riconoscimento – abbiamo fatto riferimento alla versione teatrale della Signora dalle Camelie e al libretto della Traviata. Abbiamo poi aggiunto alcune delle arie più belle e di esse. Durante la rappresentazione, sono state proiettate le parole chiave perché tutti possano apprezzarne la poesia. Da questo adattamento è venuto fuori uno spettacolo della durata di circa 45 minuti”.

Lo spettacolo – per la regia di Emilia Alicandro, insegnante di religione, in collaborazione con Italia Ticcinardi, architetto e scenografa, e Rosaria Alicandro, costumista – sarà replicato il prossimo giovedì 19 maggio, alle ore 21, presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico “Leon Battista Alberti” di Marina di Minturno.

La Compagnia Teatrale “La Scaletta” nasce circa 10 anni fa con l’intento di aggregare i ragazzi e i giovani avvicinandoli al teatro e all’opera lirica. E’ formata da circa venti ragazzi di età compresa trai 15 e i 23 anni accomunati dalla “ricerca del bello”. La Scaletta propone ogni anno due spettacoli, uno in primavera e l’altro nel mese di agosto, provvedendo autonomamente (con l’aiuto dei genitori) alle spese per la scenografia, i vestiti e l’amplificazione.

“Fino ad oggi – continua Emilia Alicandro – siamo riusciti a realizzare progetti veramente molto ambiziosi: La Carmen di Bizet, Il barbiere di Siviglia, La Cenerentola e La gazza ladra di Rossini, La bella Addormentata di O. Respighi, La Traviata di G. Verdi. La versione delle opere liriche è stata sempre molto apprezzata dal pubblico perché in 60 minuti siamo riusciti a presentare opere di spessore in un mix tra recitato e playback delle arie più belle. Ma anche Sette spose per sette fratelli, Zorro: una vita per la giustizia, Quei figuri di tanti anni fa, e poi il doppiaggio dal vivo del film d’animazione Rio. Il sogno di tutta la compagnia è quello di esibirsi in un vero teatro”.
Giuseppe Mallozzi

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+