Formia / Apre al Don Bosco la casa famiglia “Il Villaggio” dedicata ai bambini

Formia / Apre al Don Bosco la casa famiglia “Il Villaggio” dedicata ai bambini

Il villaggio casa famiglia logo okFORMIA – Da pochi giorni in città c’è una nuova struttura pensata e dedicata all’accoglienza e al sostegno dei bambini da 0 a 12 anni. E’ la Casa Famiglia “Il Villaggioe si trova all’interno del villaggio Don Bosco.

A gestirla è la cooperativa sociale onlus “Il gabbiano”, che ha molti anni di esperienza nel settore. In passato, infatti, si è occupata della casa famiglia Il Girasole a Santo Janni. Oggi, con un nuovo direttivo di soci, ha trovato nella persona di don Mariano Salpinone un’enorme disponibilità. Il parroco, da sempre sensibile a tematiche sociali e vicino alla gioventù  con sostegno e tante iniziative, ha messo a disposizione della cooperativa un appartamentino all’interno dell’edificio Don Bosco (totalmente ristrutturato a spese dei soci della onlus) e, grazie alla determina comunale n.311 dell’11 maggio del Comune di Formia, la struttura ha ottenuto l’autorizzazione al suo pieno funzionamento.

L’accesso dei minori nella casa famiglia “Il Villaggio” è subordinato alla segnalazione dei servizi sociali comunali e dal Tribunale dei Minori, ed il periodo di permanenza è regolato da uno specifico progetto educativo individuale coordinato con i servizi invitanti. La responsabile della Casa Famiglia è la dottoressa Sonia Cardillo Piacentino che si avvale della collaborazione di Nino Favoccia e Carla Miceli e di altre persone in veste di volontari.

I responsabili della casa famiglia con don Mariano
I responsabili della casa famiglia con don Mariano

Lo scopo di questa casa famiglia è quello di accogliere bambini e bambine che per diverse motivazioni devono essere allontanati dal proprio nucleo familiare e hanno bisogno di trascorrere un periodo all’interno di una comunità educativa. Il primario impegno è garantire a ciascun minore un’accoglienza studiata in base alle sue necessità e alle sue caratteristiche, cercando di favorire con attenta cura il benessere psicofisico di ogni bambino ospite attraverso l’organizzazione della vita quotidiana, basata su relazioni stabili e affettivamente significative. Tra queste c’è anche la promozione di attività sportive, ricreative e culturali e l’idoneità e il calore degli ambienti.

Gli obiettivi sono quelli di offrire sostegno e protezione a ogni bambino e, dove possibile, anche al suo nucleo familiare, seguendo le linee programmatiche del progetto educativo individuale (PEI) per accompagnare ogni minore verso il rientro della propria famiglia di origine o, dove necessario, verso l’affido o l’adozione. Un altro punto fondamentale è, infatti, quello di informare e sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni locali sul tema sempre più diffuso dell’affido, diffondendo la cultura dell’accoglienza e della solidarietà con il coinvolgimento della comunità.

L’equipe de “Il Villaggio è costituita esclusivamente da operatori qualificati e sensibili alle problematiche minorili. Il numero degli operatori varia a seconda del numero dei bimbi ospitati, in conformità alla normativa vigente. La Casa Famiglia si avvale dell’aiuto e del supporto di un gruppo di volontari a sostegno degli operatori e di tutte le iniziative proposte ed è attiva 365 giorni all’anno. I bambini frequentano, come da progetto, attività scolastiche, sportive e ricreative, sia all’interno del villaggio che Don Bosco – dotato di campi da tennis, calcio e parco giochi – sia all’esterno. Inoltre, tutti i bambini ospiti della struttura possono usufruire di una spiaggetta privata a loro dedicata, essendo Il Villaggio a pochi metri dal mare.

Per ogni informazione, la casa famiglia Il Villaggio ha una pagina facebook visibile a tutti, oppure si può inviare una mail a ilvillaggiocasafamiglia@pec.it

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+