Acqua inquinata intorno alla Centrale Nucleare del Garigliano, i grillini chiedono accesso agli atti

Acqua inquinata intorno alla Centrale Nucleare del Garigliano, i grillini chiedono accesso agli atti

ROMA – I membri del Movimento 5 Stelle che fanno parte della Commissione d’Inchiesta sui Rifiuti alla Camera si dicono preoccupati sulla situazione della Centrale Nucleare del Garigliano. E per questo stanno procedendo per chiedere l’accesso agli atti per comprendere le ragioni dell’inquinamento delle acque che riguardano il comune di Sessa Aurunca.

“La situazione a nostro avviso è grave e merita una costante attenzione che ci ha portati a promuovere un’interrogazione urgente in aula”, dicono e aggiungono: “Vogliamo capire se ci sono relazioni tra l’inquinamento dell’acqua e la presenza della ex Centrale Nucleare del Garigliano, quali possono essere le relazioni di causa ed effetto”.

Attualmente, l’inquinamento delle acque nel Comune di Sessa Aurunca dovrebbe essere dipeso da una concentrazione di arsenico superiore alla norma.

Nel frattempo, la senatrice M5S Paola Nugnes porrà domande precise al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e dell’Ambiente Gian Luca Galletti in aula: “Vogliamo capire per quale ragione l’ordinanza del Sindaco del 12.03.2015 segue di ben 5 giorni la comunicazione della ASL del 7.03.2015, per quale motivo l’ordinanza non abbia previsto altre forme immediate di comunicazione alla cittadinanza oltre la pubblicazione sul sito quali ad esempio manifesti pubblici, di quanto sono stati superati i valori chimici massimi consentiti per gli inquinanti riscontrati e con che periodicità vengono effettuate le analisi e che parametri sono ricercati.

Quali si presumono essere le cause di tale superamento, se esso sia mai stato riscontrato prima d’ora e se si ritiene possa esserci qualche collegamento con la situazione critica della ex centrale nucleare del Garigliano”.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+