Formia / Feste patronali, lettera aperta all’amministrazione di “Un’Altra Città”

Formia / Feste patronali, lettera aperta all’amministrazione di “Un’Altra Città”

FORMIA – Oggi iniziano i festeggiamenti per Sant’Erasmo, che poi lasceranno il posto a quelli per San Giovanni. La nostra città, in questo mese di giugno, si riempirà di gente, di bancarelle, di venditori di qualsiasi genere, insomma ci sarà folklore, caos, musica, luci, ma anche tanta voglia di godersi la festa in modo semplice e tranquillo.

Sarebbe auspicabile uno sforzo in più da parte di chi amministra questa città su alcuni punti focali:
1. L’attivazione urgente di tutti i bagni pubblici (anche quelli fuori uso a Largo Paone) e l’aggiunta di altri presso il Molo Vespucci, dove si concentreranno tanti ragazzi per la presenza delle giostre;

2. La predisposizione di punti di raccolta eccezionali di raccolta rifiuti, ovviamente sarebbe troppo chiedere una differenziata accurata, ma il conferimento in raccoglitori, che dovranno essere distribuiti i via straordinaria nei punti nevralgici della zona centrale della città;

3. Un maggiore controllo della polizia municipale, soprattutto: per l’attraversamento dalla litoranea al Molo Vespucci; per impedire che i venditori facciano da padroni nella auto-divisione del territorio (marciapiede) e si incorra in episodi di rissa (come quelli visti lo scorso anno); per controllare la sosta selvaggia che ostacoli le vie di fuga ai mezzi di soccorso.

Ovviamente questi sono alcuni suggerimenti affinché momenti di festa e di gioia per la città non si trasformino in altro. È chiaro che non si potrà pretendere precisione, ordine e pulizia, ma un’ordinaria amministrazione sì!”

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+