Cassino / La clinica Villa Serena promuove l’Open Day “Il buon sonno è un sogno raggiungibile”

Cassino / La clinica Villa Serena promuove l’Open Day “Il buon sonno è un sogno raggiungibile”

CASSINO – Il buon sonno è un sogno raggiungibile. È questo lo slogan del World Sleep Day 2016, in occasione del quale la Clinica Villa Serena di Cassino promuove un Open Day dedicato. Gli specialisti del Centro per la diagnosi e la cura dei disturbi del Sonno dell’I.R.C.C.S. Neuromed saranno nella Clinica del frusinate giovedì, 17 marzo 2016, dalle ore 10.00 alle ore 16.00 per effettuare visite e consulti gratuiti. Lo slogan di quest’anno è carico di significato ed intende sottolineare come la maggior parte dei disturbi che colpiscono il riposo notturno possono essere sicuramente migliorati, a patto che vengano prontamente diagnosticati.

locandina sonno clinica villa serena

Il 35% delle persone riferiscono di non dormire a sufficienza e poiché la maggior parte dei disturbi del sonno sono prevenibili e curabili, l’obiettivo principale è quello di una corretta prevenzione, richiamando l’attenzione su quei fattori modificabili che possono migliorare la qualità del sonno e ridurre il peso della fatica e della sonnolenza diurna. Una migliore comprensione di queste condizioni, insieme ad un maggiore impegno nella ricerca in questo settore, può contribuire a ridurre l’onere dei disturbi del sonno sulla società.

“Diversi sono i disturbi legati al sonno – spiega il Dott. Giuseppe Vitrani del Centro per la diagnosi e la cura dei disturbi del Sonno dell’I.R.C.C.S. Neuromed – Tra i più comuni ricordiamo l’Insonnia, la Sindrome delle gambe senza riposo, il russamento con apnee notturne, alcune forme di parasonnia come il Sonnambulismo e il disturbo comportamentale del sonno Rem e i disturbi della vigilanza con eccessiva sonnolenza diurna, altro grande capitolo, che vanno da rare ipersonnie di natura genetica e/o disimmune (narcolessia, ipersonnia idiopatica) a forme più comuni di ipersonnia su base psicogena. Tutte queste condizioni, alterando la capacità di rimanere svegli durante il giorno, aumentano il rischio di incidenti automobilistici o sul lavoro in condizioni in cui prontezza di riflessi e attenzione sono necessarie.

Dormiamo per almeno un terzo della nostra vita, non solo per ricaricarci di energie ed essere efficienti il giorno successivo, ma anche per mantenere in esercizio i nostri circuiti cerebrali e consolidare la memoria. Per essere ristoratore il sonno – continua Vitrani – deve basarsi su 3 parametri fondamentali: durata: le ore di sonno devono essere sufficienti a garantire un riposo utile all’attività del giorno seguente; continuità: i cicli del sonno devono essere stabili, in quanto una frammentazione dell’architettura del sonno può alterarne la qualità; profondità: il sonno deve essere sufficientemente profondo da risultare rigenerante e ristoratore”.

L’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli è fortemente impegnato in questo campo grazie ad un Centro dedicato, dotato di strumentazioni e metodiche avanzate, come esami dinamico-ambulatoriali con strumenti portatili (Actigrafia, Polisonnografia dinamica ambulatoriale, Monitoraggi ambulatoriali con parametri cardiorespiratori) e ambienti per l’esecuzione di esami polisonnografici diurni e notturni con video-monitoraggio. Inoltre l’approccio
multidisciplinare al paziente nel suo percorso assistenziale è garantito anche da un servizio di day hospital che permette un facile accesso a consulenze di tipo otorinolaringoiatrico, cardiologico e psichiatrico.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+