Formia / Dorme, lo sportello si apre e cade sull’asfalto: investito e ucciso da un tir sulla A2

Formia / Dorme, lo sportello si apre e cade sull’asfalto: investito e ucciso da un tir sulla A2

FORMIA – E’ di Formia l’autotrasportatore investito e ucciso nella da un tir sulla Autostrada A2, al km 269, nei pressi di Rogliano, in provincia di Cosenza, in carreggiata nord. La vittima, Francesco Bisecco, 42 anni, originario di Minturno ma residente a Formia, era dipendente di una ditta di traslochi di Itri e stava rientrando a casa proveniente dalla Sicilia. L’autista del tir ha riferito agli agenti della polizia stradale intervenuti sul tratto rimasto poi bloccato, che il corpo dell’uomo era già sull’asfalto mentre lui sopraggiungeva. Si ipotizza che possa essere caduto dal furgone sul quale si trovava mentre stava dormendo.

Francesco Bisecco

Inutili i successivi soccorsi medici accorsi sul posto dopo la chiamata di emergenza da parte dello stesso camionista coinvolto che si è fermato subito dopo l’accaduto. Sul posto sia i sanitari del 118 sia gli agenti della polizia stradale. Per consentire i soccorsi, e i successivi rilievi da parte delle forze dell’ordine il tratto autostradale compreso tra i due svincoli di Rogliano e Cosenza è stato momentaneamente chiuso al transito con uscita obbligatoria a Rogliano prima di essere riaperto con inevitabili ripercussioni sul traffico.

La dinamica di quanto accaduto è ancora tutta da accertare ma, come riportano i giornali locali, l’autista del camion avrebbe riferito che la vittima era già a terra quando è stata investita e che lui si sarebbe accorto dell’investimento solo dopo l’urto quando era ormai già troppo tardi. L’uomo deceduto sarebbe un dipendente di una ditta di traslochi siciliana. Si ipotizza possa essere caduto da un furgone mentre dormiva. Secondo una prima ipotesi, infatti, l’uomo forse si trovava nella parte posteriore di un furgone e stava dormendo, quando probabilmente lo sportello del mezzo si sarebbe aperto e l’uomo sarebbe caduto sull’asfalto.

Le parole del camionista così come il motivo della presenza della vittima a piedi sull’autostrada ovviamente sono ora al vaglio degli inquirenti della Polizia stradale intervenuta sul posto. Sul luogo dell’accaduto anche operatori dell’Anas per la gestione della viabilità.

La notizia si è subito diffusa a Formia e in tutto il sud pontino, dove Francesco era molto conosciuto. Sposato con Katia, originaria di Itri, lascia due figli di 18 e 13 anni. Aveva lavorato per una nota azienda di prodotti ittici prima di passare ultimamente ad una ditta di traslochi di Itri.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+