Coppa del Mondo di Rugby: la guida agli incontri

Coppa del Mondo di Rugby: la guida agli incontri

SPORT – Dopo quattro anni, c’è molta attesa per l’inizio della Coppa del Mondo di Rugby che vede scendere in campo le 20 squadre più forti al mondo, tra cui anche la nostra nazionale. Nel mese e mezzo del torneo le emozioni saranno moltissime ma nel frattempo ecco a voi una guida per prepararsi al mondiale della palla ovale!

Il calendario e i gironi:

La Coppa del Mondo di Rugby si tiene in Giappone e avrà inizio il 20 settembre a Tokyo per poi terminare a Yokohama il 2 novembre. Sono venti le nazionali che partecipano alla competizione, divise in quattro gironi o pool. L’Italia è nel girone C insieme a Namibia, Canada – ultima qualificata – e le due favorite: la Nuova Zelanda e il Sud Africa. I padroni di casa se la vedranno con l’Irlanda – al secondo posto nel ranking mondiale – e con la Scozia, altra storica squadra del rugby. Dal 20 settembre si giocheranno i gironi mentre dal 18 al 20 ottobre i quarti di finale. A seguire le semifinali il 27 e 28 ottobre e le finali il 1 e 2 novembre. Sono dodici gli stadi in cui si sfideranno le squadre nazionali, strutture che poi rivedremo anche alle prossime Olimpiadi.

 

Gli azzurri:

Il CT Conor O’Shea ha fissato dopo i test match estivi i 31 nomi dei convocati in nazionale, tra cui spunta ovviamente il capitano Parisse. Nomi presi da due delle squadre più forti del campionato italiano: Benetton e Zebre. Determinazione e concertazione porteranno gli azzurri a passare il turno? Se lo augurano tutti, ma l’importante è conquistare il terzo posto nel girone che permetterebbe all’Italia di qualificarsi immediatamente per la prossima edizione della Coppa del Mondo. Namibia e Canada dovrebbero essere alla nostra portata e sia il capitano sia il CT ricordano ai tifosi che il team è pronto ad affrontare ogni sfida.

 

Le altre squadre e le partite da non perdere:

Sicuramente, oltre alle partite dell’Italia e degli All Blacks, i favoriti, sono molti gli incontri degni di nota. Primo tra tutti Irlanda e Scozia, che si scontrano in girone. Naturalmente Sud Africa e Nuova Zelanda, nel nostro stesso girone, che si sfidano per il primo posto. Occhi puntati anche sull’Inghilterra che deve riappropriarsi della sua forza dopo la deludente prestazione in casa nel 2015 e sul Galles, vincitore del Sei Nazioni 2019. Tra le squadre dell’emisfero sud del mondo troviamo sicuramente l’Argentina, pronta a sfidare proprio l’Inghilterra e le Fiji che hanno dalla loro un incredibile prestanza fisica.

Come guardare le partite:

Nessun problema per le partite dell’Italia che verranno trasmesse dalla RAI. In chiaro saranno poi visibili anche due quarti di finali e le finali. Per gli appassionati non resta che guardare le partite della coppa del mondo di rugby in streaming o affidarsi a Sky Sport. Lo spettacolo è assicurato!

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+