Spigno Saturnia / Elezioni comunali, Corelli e Vento si confrontano a “Vista sul Golfo”

Spigno Saturnia / Elezioni comunali, Corelli e Vento si confrontano a “Vista sul Golfo”

SPIGNO SATURNIA – Prima serata da non perdere quella di giovedì 23 maggio su Teleuniverso, l’emittente privata più vista e seguita del Lazio. Protagonista sarà la politica a tre giorni soltanto dall’appuntamento elettorale amministrativo in cui saranno coinvolte diverse realtà territoriali delle province di Latina (7 Comuni) e Frosinone (39) per eleggere direttamente i rispettivi sindaci e rinnovare i propri consigli comunali. Se alle 21.10 il direttore del Tg Universo, Alessio Porcu, nell’ambito della trasmissione politica di approfondimento “A Porte Aperte” avrà ospiti nel suo salotto i cinque candidati a sindaco del comune più importante del Basso Lazio, Cassino, chiamato alle urne, a seguire Saverio Forte condurrà una puntata speciale, la 31° di questa stagione televisiva, di “Vista sul Golfo”, la rubrica settimanale di Teleuniverso che, dedicata esclusivamente al sud-pontino, in onda alle ore 22.35 circa.

Saranno protagonisti di un atteso ed importante confronto televisivo – il primo in effetti dall’inizio della campagna elettorale – i due aspiranti alla carica di primo cittadino dell’unico comune, Spigno Saturnia, del sud-pontino in cui domenica i cittadini riceveranno due schede: una per il rinnovo del Parlamento Europeo, la seconda per l’elezione del nuovo sindaco e del consiglio comunale. Il voto amministrativo di Spigno è importante per tante ragioni, la più importante della quale sancirà l’epilogo, di fatto, della gestione commissariale del comune aurunco durato quasi 11 mesi ed iniziato all’indomani – il 25 giugno 2018 – della conclusione anticipata della consiliatura del sindaco Salvatore Vento. Quest’ultimo, di 40 anni, ed il suo sfidante, il medico chirurgo Sergio Corelli, di 52 anni, saranno ospiti di Saverio Forte per dare vita, nell’ambito delle prescrizioni previsti dalla normativa sulla “pa condicio”, ad un significativo momento democratico per illustrare le linee guida delle rispettive soluzioni programmatiche con cui chiedono la fiducia domenica, dalle 7 alle 23, la fiducia ai 2903 cittadini aventi diritto al voto.

Quella che insegue Vento è (se fosse una sfida sportiva) una rivincita, la sta inseguendo da quando, terminata la festa patronale di San Giovanni Battista, esponenti importanti della sua coalizione, dimettendosi in blocco, dichiararono conclusa con un anno d’anticipo la sua prima consiliatura. Vento è di nuovo alla testa di una lista civica che, denominata “Prima Spigno”, è formata quasi per intero da ex consiglieri comunali e delegati della passata amministrazione; Salvatore Cocomello, Salvatore Palazzo, Giuseppe Karim Tucciarone, Giovanni Tito Carlo Vento detto Vanni, Rosaria Fresta ed Ezio Saltarelli detto Prezio. I volti nuovi sono invece Rocco Romano, Vincenzo Venturino detto Enzo, Giulio Santilli e Elisabetta Orgera. Insomma obiettivo continuità per l’entourage dell’ex primo cittadino, ora di nuovo protagonista di una delle sfide elettorali più avvincenti ma anche più incerte che si ricordino. “Uniti per Spigno” è invece il nome della lista civica che candida alla carica di sindaco Sergio Corelli, medico chirurgo in servizio presso l’ospedale “Fiorini” di Terracina, sposato e padre di due bambini.

Coordinatore comunale del Partito Democratico, Corelli è sostenuto naturalmente da rappresentanti dalla sua stessa forza politica (Natalia Simeone), da Forza Italia (Marco e Raffaele Vento), dall’ex vice-sindaco Rodolfo Somma e da Matteo Mastantuono. Completano la lista di “Uniti per Spigno” altri esponenti della società civile e del mondo delle professioni come Roberto Pampena, Alessio Vento, Talisia Falzone, Luana Macera e Augusto Orgera. L’aspirante sindaco di “Uniti per Spigno” ha un progetto che intende perseguire. Rendere Spigno Saturnia l’ideale e naturale “porta” d’ingresso nella provincia di Latina e nell’area protetta dell’ente Parco Regionale dei Monti Aurunci. E per farlo il Comune può esercitare un ruolo significativo, essendo – come ha più volte ribadito ripetendo le disposizioni contenute nel decreto 267/2000 – l’”istituzione più prossima al cittadino, il primo luogo dove si manifesta la partecipazione democratica, indispensabile per la crescita sociale e per le generazioni future.”

Il confronto televisivo tra Salvatore Vento e Sergio Corelli nell’ambito di “Vista sul Golfo” scaturisce dalla sensibilità del gruppo editoriale di Teleuniverso a rendere meno periferie e secondarie talune realtà territoriali che, come Spigno Saturnia, ha ancora tanti e tali margini di sviluppo economico…a metà tra il cassinate ed il comprensorio del Golfo di Gaeta. L’inderogabile “filosofia-pensiero” di questo confronto non è il recente passato politico amministrativo e le sue eventuali responsabilità o complicità ma il futuro di una comunità ai confini di due province. Il conduttore, infatti, porgerà ad entrambi i candidati le medesime domande sugli argomenti amministrativi più importanti del dibattito elettorale per poi diversificare i quesiti per rendere il confronto più snello ed interessante. Il confronto – come da consuetudine – si concluderà con un appello al voto che durerà un minuto circa…

“Vista sul Golfo” andrà in onda sui canali 16 e 198 del digitale terrestre in tutto il Lazio, sul canale 89 per quanto riguarda l’Abruzzo, sul canale 617 per il Molise e – come sempre – con un ‘ora di differita su Teleuniverso +1 (canale 661) oltre che in streaming sul sito internet. La replica della puntata di “Vista sul Golfo” è prevista sabato 25 maggio , alle 10,30 circa, di Teleuniverso e nei prossimi giorni sul canale Youtube del gruppo editoriale.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+