Inps, il sindaco Cardillo denuncia: “Il trasferimento a Gaeta danneggia i Comuni più piccoli”

Inps, il sindaco Cardillo denuncia: “Il trasferimento a Gaeta danneggia i Comuni più piccoli”

CASTELFORTE – “In questa disputa tra i due comuni più grandi del comprensorio, Formia e Gaeta, sulla sede dell’Inps, chi ci rimette sono i comuni più piccoli e più meridionali del comprensorio, isole comprese”. Questa dichiarazione del Sindaco di Castelforte, Giancarlo Cardillo, apre un nuovo fronte nel dibattito sulla sede Inps e che cioè non può essere solo un problema tra Formia e Gaeta ma certe decisioni andrebbero affrontate tra tutti i Sindaci del Comprensorio.

“Sulla vicenda non ci ha interpellato nessuno, a differenza di quanto fece l’allora Sindaco Bartolomeo quando si parlava dello spostamento della sede dell’Agenzia delle Entrate e insieme bloccammo una decisione che avrebbe determinato solo disagi alla gran parte dei cittadini utenti di questi fondamentali servizi. Non ho nulla contro Gaeta, ma tutti i concittadini della parte più meridionale del comprensorio dovranno affrontare ulteriori disagi che, specie nel periodo estivo, saranno insopportabili per le condizioni di viabilità della nostra zona.

Chiedo al Sindaco di Formia di farsi carico di un incontro tra tutti i Comuni per discutere insieme di queste problematiche e di poter decidere insieme. A chi, invece, e mi riferisco al consigliere comunale Michele Saltarelli, che non perde occasione, come in questo caso per presentare interrogazioni al sottoscritto su questo argomento, faccio notare che, farebbe molto meglio a chiedere ai suoi “nuovi” punti di riferimento e cioè alla Lega (partito di governo) di evitare questo disagio per la nostra popolazione. Invece, lui, o chi per lui, si diverte a scrivere a me piuttosto che, ripeto, ai suoi nuovi referenti politici”.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+