Concorso pubblico al Comune di Fondi: vincono Pasquale De Simone e Alessio Fusco

Concorso pubblico al Comune di Fondi: vincono Pasquale De Simone e Alessio Fusco

SUD PONTINO – Una premessa è doverosa farla: la procedura di concorso è stata assolutamente regolare e limpida. Ora, grazie all’istituto della mobilità e alla deroga dell’ultima legge finanziaria che permette agli enti locali di poter assumere nuovo personale, Babbo Natale è arrivato in questi giorni con largo anticipo presso i comuni di Itri e Gaeta che devono ringraziare, però, un’altra amministrazione politicamente vicina e contigua, quella di centrodestra di Fondi. Il Comune capitanato dal sindaco Salvatore De Meo ha ultimato in questi giorni le procedure per lo svolgimento pubblico per titoli ed esami per l’assunzione a tempo indeterminato full time di un istruttore contabile della categoria giuridica “C”- categoria economica economica C1. Ad aggiudicarsi la prova – coordinata dalla commissione di valutazione formata dalla segretaria comunale Anna Maciariello, dai dirigenti del I e IV settore Tommasina Biondino e Bonaventura Pianese e, in qualità di segretario, dal funzionario dell’ufficio personale Maria Luisa Boccia – è stato con 52 punti Massimo Micci che con un solo punto ha distanziato Francesco Saccoccio.

Sul gradino più basso del podio sono saliti in questa specialissima graduatoria concorsuale due nomi pesanti della politica del Golfo, accomunati dallo stesso punteggio, 50,50: il fresco assessore alle politiche ambientali e sanità del comune di Gaeta Pasquale De Simone e il coordinatore di Forza Italia al comune di Castelforte Alessio Fusco. Sul loro futuro occupazionale si stanno occupando in questi giorni Natalizi due comuni legati simbioticamente e politicamente a quello che ha indetto il concorso, Fondi. Sono quelli di Gaeta e Itri che, grazie al legittimo istituto della mobilità, vogliono avvalersi – si vocifera quanto prima – delle collaborazioni personali di Alessio Fusco e dell’assessore Pasquale De Simone. A tal riguardo si starebbero già mobilitando i sindaci Cosmo Mitrano e Antonio Fargiorgio, soprattutto dopo il via libera concesso dell’ultima manovra del governo Conte per assumere nuovi dipendenti attingendo alle graduatorie concorsuali di altri comuni.

I bookmakers impazzano nonostante la pausa festiva e Alessio Fusco – peraltro due volte assessore nelle Giunte di centro destra al comune di Castelforte guidate da Giampiero Forte e Patrizia Gaetano -. Potrebbero trovare al comune di Gaeta il… padre Pasquale , storico dirigente della Polizia Provinciale, politicamente sempre stato vicino alle posizioni del senatore Udc e sindaco di Formia Michele Forte per poi approdare sulla riva di Forza Italia grazie alla quale – e sempre grazie all’istituto (legittimo) della mobilità – è diventato dirigente del comune di Gaeta prima all’ambiente e, da tempo, alle politiche sociali.

Il comune di Itri sarebbe sulle tracce di De Simone per evitargli di dimettersi dall’incarico di neo assessore all’ambiente del comune di Gaeta, incarico ricevuto ad inizio ottobre dopo il rimpasto di Giunta operato dal sindaco Mitrano con l’innesto di tre nuovi assessori su sei… De Simone sul piano politico arriva dalla destra sociale con una militanza prima in Alleanza Nazionale e, passando attraverso il disciolto Pdl, poi confluendo in Forza Italia, l’assoluto azionista di quello che appare ai più come un sistema collaudato nella gestione di (neo) dipendenti protagonisti assoluti della vita politica sul territorio del Golfo.

Ma chi è stato più bravo tra Fusco junor e De Simone nel concorso cui hanno partecipato (in extremis) a Fondi? Il coordinatore comunale di Castelforte – di cui molti pronosticano quale futuro candidato a sindaco alle prossime elezioni amministrative del 2021 – allo scritto ha ottenuto 21 punti cui si aggiungono i 23 di quella orale e i 6,5 punti derivanti dai titoli accademici vantati. De Simone nella prova scritta e in quella orale è andato un po’ meglio – 22 e 25 i punti incamerati – con cui ha dovuto colmare il gap derivante dal punteggio dei titoli vantati, 3,5. E così per evitare di litigare o di ricorrere alle carte bollate i due candidati del Golfo hanno concluso le loro fatiche con il medesimo punteggio, 50,50 punti.

In tema di mobilità ad attivarsi in questi giorni è il comune di Gaeta per quanto riguardo l’arrivo di un nuovo dirigente. Si tratta dell’avvocato Francesca Tallini, risultata idonea nel concorso pubblico categoria D1 “Esperto Contabile “ indetto sempre dallo stakanovista comune di Fondi. La dottoressa Tallini, che ha 42 anni, ha ottenuto 29 punti che la pongono al secondo posto, a pari merito, della marchigiana Marta Marchionni (è di Civitanova Marche). Il vincitore è risultato essere Roberto Martusciello, di Fondi, che ha ottenuto un punto in più nella graduatoria finale, 30. Intanto si sono concluse le fatiche della commissione d’esame (presieduta dall’architetto formiana Stefania Della Notte) impegnata al comune di Gaeta per lo svolgimento del concorso per l’attribuzione del prestigioso incarico a tempo indeterminato. Tutto come previsto. La Vittoria è andata ad uno dei dirigenti più bravi in circolazione nel settore tecnico, l’ingegner Massimo Monacelli che, prima di arrivare a Gaeta, ha lavorato a Fondi e a Itri… Che copione.

Saverio Forte

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+