Minturno / Il Commissario Strati al lavoro: ecco tutti i nuovi provvedimenti

Minturno / Il Commissario Strati al lavoro: ecco tutti i nuovi provvedimenti

MINTURNO – Lavoro frenetico per il commissario prefettizio del Comune di Minturno, Bruno Strati. Il mese di gennaio è infatti il giro di boa del suo mandato temporaneo e dopo aver messo mano ai conti, con il bilancio di previsione 2015 e i debiti fuori bilancio riconosciuti e risolto la questione dei 35 dipendenti part-time con il loro reintegro, operando anche dei tagli purtroppo impopolari, sta ora compiendo alcune azioni volte al miglioramento della qualità della vita dei cittadini.

Uno dei primi provvedimenti è la riapertura della delegazione comunale di Scauri, dopo tanti anni di chiusura, che aprirà i battenti il prossimo primo febbraio. Sarà ospitata nei locali di Via Appia 294 come in passato. Come si ricorderà, la riapertura della delegazione era stata sollecitata recentemente dal candidato a sindaco Franco Valerio, che ha portato avanti una raccolta firme. Il commissario ha reputato una questione utile alla cittadinanza dandovi seguito.

Altra azione portata avanti è quella della ricognizione dei contratti di locazione e i conseguenti atti di concessione dei beni immobili disponibili e indisponibili di proprietà del Comune di Minturno. Con un’ apposita delibera di giunta il dott. Strati ha espresso la volontà di concedere a titolo oneroso in locazione o in uso i beni immobili a privati e alle associazioni senza scopo di lucro. Entro il 31 gennaio sarà predisposto il regolamento per la concessione dei beni disponibili e indisponibili del Comune, fatta eccezione per il Castello Baronale, il Palazzetto dello Sport, la tensostruttura e lo stadio Caracciolo-Carafa, per i quali sono previsti regolamenti specifici.

Inoltre, il Comune di Minturno ha aderito al sistema di protezione riguardante i richiedenti e titolari di protezione internazionale e umanitaria (S.P.R.A.R.). Sono stati recentemente approvati dal commissario prefettizio gli atti di indirizzo. Entro il 16 febbraio sarà presentata l’istanza al Ministero dell’Interno, che riguarderà la concessione di contributi per il finanziamento di un progetto territoriale, finalizzato all’accoglienza, integrazione e tutela dei richiedenti asilo, dei rifugiati e di titolari di protezione umanitaria.

Altri provvedimenti riguarderanno l’accordo con i presidi per mantenere invariata la situazione dei circoli scolastici, ma con riserva di approfondimento per un’eventuale modifica. Venerdì sarà ufficializzato il trasferimento della sede Iat alla Pro Loco di Minturno. E’ inoltre intenzione del commissario Strati recuperare il palazzo dell’ex Pretura, che prima era sede dell’ufficio del giudice di pace, per trasferire al suo interno l’ufficio tecnico, mentre nei locali a Genzano sarà ospitata la Protezione Civile. E ancora, nell’ex direzione didattica alle Sieci sarà finalmente attivata la biblioteca comunale.

Infine, in merito al recente attacco di Sinistra Italiana sui tagli operati, il commissario Strati risponde che “sono parole ingenerose”. “Per i servizi sociali – sottolinea – ho fatto molto. In un momento così difficile per il Comune ho potenziato il servizio, regolamentato i contributi, sono riuscito a triplicare il servizio per l’assistenza specialistica. Proprio a loro ho detto che avrei messo a disposizione una cucina per una mensa sociale. Spendiamo troppo per mensa e trasporto, va riequilibrato il rapporto tra pubblico e privato. Stiamo chiudendo le gare definitive”.
Giuseppe Mallozzi

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+