Coronavirus, Lega: “Formia ha bisogno di un bilancio di emergenza”

Coronavirus, Lega: “Formia ha bisogno di un bilancio di emergenza”

FORMIA – “La proposta di bilancio di previsione approvata in Giunta il 26 febbraio 2020 e ancora non approvata dal Consiglio Comunale va completamente rivista e, soprattutto, integrata al meglio per affrontare una crisi economica inimmaginabile fine a qualche settimana fa”. A dichiararlo sono i consiglieri comunali della Lega di Formia Antonio Di Rocco e Nicola Riccardelli.

“La nostra città, come tutte quelle italiane – prosegue la nota – sta affrontando questa terribile pandemia di Covid-19 che, una volta superata (perché la supereremo), lascerà spazio ad una ormai annunciata crisi economica che dovrà essere affrontata, tutti insieme, con tutte le risorse in nostro possesso. Per questo motivo riteniamo che il bilancio di previsione 2020 prossimo alla discussione e all’approvazione in Consiglio Comunale, debba essere interamente rivisto dando priorità agli aiuti a famiglie, alle imprese e attività produttive formiane.

L’Europa, lo Stato e le Regioni dovranno fare la loro parte ma riteniamo che il Comune di Formia nel suo piccolo possa e debba tutelare i suoi cittadini anche con “misure straordinarie”.

Il 9 marzo insieme a tutta l’opposizione abbiamo presentato un emendamento al bilancio che prevedeva “l’istituzione di un fondo di emergenza di 100.000€ per gli effetti del Covid-19 finalizzato ad aiuti economici a sostegno dei cittadini e delle attività economiche”.

Alla luce di quanto già verificato in questi giorni, sta avvenendo e purtroppo accadrà nelle prossime settimane riteniamo che questo fondo vada implementato fino ad 1.000.000 € intervenendo in una duplice direzione: sostenere le nostre attività economiche con la liquidità necessaria a farle ripartire e sostenere i cittadini e le famiglie in disagio economico.

Si tratta infatti di un vero e proprio bilancio di emergenza che potremo anche definire in maniera forte “un bilancio di guerra”. Le risorse ci sono e riteniamo che tutto ciò di superfluo in questo anno debba essere inserito in questo fondo per aiutare i nostri cittadini. E’ infatti impensabile investire centinaia di migliaia di euro per eventi che, tralasciando il giudizio politico sugli stessi, non sappiamo neanche se potranno svolgersi, le priorità in questo momento sono altre!

Da opposizione responsabile (come stiamo dimostrando durante questa emergenza sanitaria) speriamo che la maggioranza tutta si renda conto dell’emergenza in corso e dell’aiuto di cui molti nostri cittadini e imprese avranno bisogno nelle prossime settimane. In quest’ottica ci mettiamo subito a disposizione della città per lavorare anche in videoconferenza nella commissione bilancio e capigruppo per trovare insieme tutte le soluzioni che possano dare un sollievo alle attività economiche già duramente colpite dal protrarsi di una decennale crisi.

Non nascondiamoci dietro aspetti tecnici del bilancio, dobbiamo prepararci ad affrontare la più grande emergenza economica dal dopoguerra. Giudichiamo quindi positivamente il decreto del Presidente del Consiglio Di Gabriele che approva le misure emergenziali per la seduta del Consiglio Comunale in videoconferenza e riteniamo che altrettanto si possa fare per le commissioni consiliari.

Una volta approvato il bilancio bisognerà poi varare sempre in Consiglio Comunale il regolamento che disciplinerà l’erogazione di questi aiuti economici. In questa prospettiva chiediamo l’immediata convocazione della conferenza dei capigruppo per stilare un piano di lavoro e non perdere tempo magari convocando anche i rappresentanti delle attività economiche e le sigle sindacali. Formia in questo momento ha bisogno di tutti, nessuno escluso, solo così potremo farcela”.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+