Fondi / Disposizioni LT4 interventi e servizi sociali distrettuali

Fondi / Disposizioni LT4 interventi e servizi sociali distrettuali

FONDI – Il Distretto Socio Sanitario LT4 – che comprende i Comuni di Campodimele, Fondi, Lenola, Monte San Biagio, San Felice Circeo, Sperlonga e Terracina – ha redatto un documento che riepiloga una serie di DISPOSIZIONI IN MATERIA DI INTERVENTI E SERVIZI SOCIALI DISTRETTUALI PER FAR FRONTE ALLA SITUAZIONE DETERMINATASI A SEGUITO DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19.
Le citate disposizioni fanno riferimento alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 115 del 17 Marzo 2020 avente ad oggetto «L.R. n.11/2016. Atto di indirizzo e coordinamento rispondente all’esigenza di percorsi di carattere unitario nel territorio regionale ai sensi dell’articolo 33, comma 2, lettera e). Approvazione delle linee guida per la gestione dei servizi socio-assistenziali durante l’emergenza epidemiologica da Covid-19».

Le disposizioni subiranno variazioni in base agli eventuali provvedimenti che saranno emanati a livello statale e regionale. L’Ufficio di Piano sta elaborando un piano di rimodulazione degli interventi e dei servizi sociali distrettuali per il contrasto e il contenimento del diffondersi del Coronavirus.

Queste le attuali disposizioni:
– UFFICIO DI PIANO: ATTIVO attraverso contatto telefonico ed e-mail: organizza, coordina e gestisce gli interventi e i servizi sociali distrettuali.
– SEGRETARIATO SOCIALE: ATTIVO attraverso contatto telefonico ed e-mail: svolge la funzione di sportello di ascolto telematico; segnala al Servizio Sociale Professionale le situazioni più complesse; attiva direttamente i servizi essenziali, quali la consegna a domicilio dei generi alimentari e di prima necessità e dei medicinali, nonché dei pasti a domicilio, con il supporto delle reti di prossimità.
– PUNTO UNICO DI ACCESSO – PUA D: ATTIVO attraverso contatto telefonico ed e-mail: svolge la funzione di sportello di ascolto telematico; segnala al Servizio Sociale Professionale le situazioni più complesse.
– SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE: ATTIVO attraverso contatto telefonico ed e-mail in collaborazione con l’Ufficio di Piano: gestisce gli interventi più complessi anche in collaborazione con il sistema di emergenza sanitaria, tramite il numero unico regionale per le emergenze 800 118 800.
– ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA PER MINORI – ADEM: ATTIVA secondo le normali modalità di erogazione del servizio a condizione che l’ente gestore sia in grado di garantire i dispositivi di protezione individuale al personale e sottoscrizione di liberatoria da parte dello stesso/tutore/curatore ecc. Possibilità di erogare il servizio a distanza.
– ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA PER OVER 65 – ADI: ATTIVA secondo le normali modalità di erogazione del servizio a condizione che l’ente gestore sia in grado di garantire i dispositivi di protezione individuale al personale e sottoscrizione di liberatoria da parte dello stesso/tutore/curatore ecc.
– CENTRI DIURNI PER DISABILI ADULTI: SOSPENSIONE delle attività fino a data da destinarsi. Possibilità da parte degli enti gestori di riprogrammare il servizio attivando le prestazioni domiciliari.
– CENTRI DIURNI PER MINORI: SOSPENSIONE delle attività fino a data da destinarsi. Possibilità da parte degli enti gestori di riprogrammare il servizio attivando le prestazioni domiciliari e/o le attività educative a distanza.
– SPAZIO NEUTRO PER L’ASCOLTO PROTETTO: SOSPENSIONE delle attività fino a data da destinarsi.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+