Operatori del 118 a rischio lavoro. Ugl Giovani e Ugl Sanità: “Situazione inaccettabile”

Operatori del 118 a rischio lavoro. Ugl Giovani e Ugl Sanità: “Situazione inaccettabile”

LATINA – Non si arrestano le polemiche per il personale del 118, il quale rischia il proprio posto di lavoro in seguito alla concreta possibilità, da parte della Regione Lazio, di affidare il servizio di soccorso alle Onlus con personale volontario. Sull’accaduto intervengono Marco Maestri, attuale Segretario Provinciale UGL Giovani Latina e Fabiola Del Gais, Segretario Provinciale UGL Sanità.

“Non è possibile una situazione del genere – commentano i due sindacalisti – la Regione Lazio garantisca occupazione a tutti gli operatori del 118, lavoratori qualificati da tanti anni ed esempio di professionalità. Le nostre delegazioni sindacali saranno presenti alla protesta che già doveva tenersi la settimana scorsa in Regione Lazio ma rinviata, per esprimere solidarietà e supporto”.

Ed ancora: “Sono tanti oggi i giovani ed i loro colleghi più esperti che da anni scelgono di formarsi nel ramo sanitario, con sacrifici quotidiani al fine di svolgere al meglio la professione. Chiediamo – concludono nella nota – rispetto e valorizzazione del merito.”

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+