Scauri, al via i lavori di restyling del lungomare

Scauri, al via i lavori di restyling del lungomare

MINTURNO – Con la convocazione dell’impresa aggiudicataria dell’appalto, una ditta di Aversa, sono formalmente iniziati i lavori per il restyling del lungomare di Scauri che, finanziati in parte dalla Regione Lazio attraverso il Fondo Straordinario per l’attuazione del ‘Piano degli interventi straordinari per lo sviluppo economico del litorale laziale’, sono finalizzati a migliorare il “look” di uno dei lungomari più belli e appetibili d’Italia. Il cantiere ufficialmente sarà aperto il 7 gennaio ma il comune di Minturno intende chiuderli entro giugno, prima che inizi la stagione turistico-balneare 2020.

Gli interventi previsti rendono questo maquillage davvero unico e atteso da residenti e turisti. Saranno create innanzitutto otto discese per i diversamente abili sugli arenili liberi nel tratto compreso tra il “Wimpy Bar” e il chiosco ‘L’Ancoretta’, saranno realizzate un’area fitness all’aperto presso il parco “Recillo” e la pubblica illuminazione in tutte le piazzette e le traverse a partire da Via Gennaro Sparagna e piazza Monte d’Argento compresa la stradina che si immette verso via Pietro Fedele. I lavori, che si svolgeranno sotto la direzione dell’architetto Franco Russo e saranno supervisionati dal responsabile unico del procedimento Pasquale Sarai, dovrebbero concludersi da cronoprogramma entro 5 mesi ma per il comune di Minturno è già iniziata una corsa contro il tempo per la realizzazione di questi lavori con l’obiettivo di renderli fruibili prima dell’inizio della stagione estiva 2020.

Laura Miola e Gerardo Stefanelli

“Sarà la prima azione concreta per rendere più accessibile il nostro lungomare e la nostra città – hanno dichiarato il sindaco di Minturno Gerardo Stefanelli e la neo delegata alle politiche sull’inclusività sociale Laura Miola – E infatti sull’accessibilità del lungomare , della strada statale Appia e dei parchi cittadini si concentreranno le prime attenzioni per la realizzazione del Piano eliminazione barriere architettoniche. Le rampe da realizzare sulle spiagge libere, con strutture facilmente smontabili, sono in elementi portanti a vista in legno e camminamenti sempre in legno. Si è cercato di curarne con particolare attenzione l’aspetto stilistico-architettonico e la loro integrazione con il contesto urbano e paesaggistico caratteristico dei luoghi di mare. La nuova illuminazione pubblica delle traverse e delle piazzette adiacenti il Lungomare è adottata come adeguamento e completamento di quella esistente, con soluzioni atte al risparmio energetico ed assenza di inquinamento luminoso, garantendo con l’efficienza dei Led con lenti specifiche una idonea e adeguata illuminazione stradale e pedonale, nonché sicurezza dei luoghi.

L’area per il fitness e giochi all’aperto bene organizzata, prevista nel parco San Josemaria Escrivà De Belaguer, riunisce le esigenze delle persone di tutte le fasce d’età e di fitness in una soluzione ideale, tre generazioni farebbero attività fisica contemporaneamente. Il parco all’aperto fornisce possibilità di fare esercizio fisico all’aria aperta in un’ottica alternativa alle palestre chiuse, buie e soffocanti. Gli interventi proposti consentono il contemporaneo raggiungimento di più obiettivi legati alla “risorsa mare” –concludono il sindaco Stefanelli e la delegata Miola – quali la creazione di spazi accessibili e fruibili necessari ed indispensabili non solo per la fruizione turistica e commerciale dei luoghi ma per consentire con nuovo e rinnovato impulso lo sviluppo della vita sociale dei residenti e il miglioramento del contesto ambientale ed architettonico dell’attuale lungomare”.

Saverio Forte

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+