Fratelli d’Italia, la convention nel sud pontino [VIDEO]

Fratelli d’Italia, la convention nel sud pontino [VIDEO]

SUD PONTINO – Fare dei Fratelli d’Italia il partito centrale nel futuro del centro destra italiano. Con questa filosofia pensiero il vice coordinatore regionale del partito di Giorgia Meloni, il castelfortese di nascita ma latinense d’adozione Enrico Tiero, ha voluto organizzare sabato due distinti incontri – il primo di mattina a Formia, il secondo di sera nella sua Castelforte – per presentare la nuova organizzazione in due distinti e storici circoli del partito nel Golfo. Per farlo Tiero ha chiesto ed ottenuto la partecipazione dei due “Nicola” dei Fdi, il Senatore e coordinatore provinciale ed il neo europarlamentare Procaccini.

Nel partito formiano se non è stato sancito un passaggio delle consegne, poco ci manca. Potevano esserci lacrime e sangue e invece si è rivelato determinante e fondamentale il ruolo di cerniera e di grande responsabilità politica del coordinatore uscente Giovanni Carpinelli perché questo non accadesse. E’ stato raggiunto un accordo interno grazie al quale, dopo l’ingresso dell’ex candidato a sindaco del centro destra alle ultime e sfortunate elezioni amministrative del 2018 Pasquale Cardillo Cupo, è stato ufficializzato l’incarico di portavoce di un altro esponente centrista – è stato consigliere comunale di “Idea domani” – Giovanni Valerio: “Fratelli d’Italia è una grande famiglia che deve guardare al futuro. Il nostro lavoro porterà benefici al territorio. Devo ringraziare per il lavoro, importante ed oscuro, effettuato sinora da Enrico Toero, persona seria e onesta, forse sin troppo corretta”.

Questo moderatismo, colorato di nero, è stato pareggiato da un termine che Carpinelli ha rispolverato nel glossario della destra storica: direttorio. Vi fanno parte lui, al quale è stata conferita la carica quasi onorifica di presidente, ed un giovane belle speranze di cui pochi – presenti alla conferenza stampa svolta nella mitica hall del bar del Grande Albergo Miramare – conoscevano l’identità. Si tratta di Stefano Di Russo, promosso a vice portavoce della Fdi formiana: un anno e mezzo fa ha rischiato l’elezione al consiglio comunale di Formia con la lista “Formia Vinci” (di cui è il primo dei non eletti), una delle quattro gambe del sindaco Paola Villa.

Durissime come le pietre le dichiarazioni rilasciate per giustificare la sua presenza: “Da questa esperienza civica mi sono allontanato subito per compiere una scelta concreta e politica. L’incompetenza amministrativa è sotto gli occhi di tutti e Formia merita ben altro”. Gianni Carpinelli in estate qualche rospo l’ha dovuto ingoiare ed ora ha fatto prevalere la ragione del cuore: “Fratelli d’Italia era già presente a Formia, ma con la formazione del circolo inizia un percorso diverso di maggiore presenza sul territorio”.

Il suo ruolo di cerniera, fondamentale perché Fdi non si polverizzasse, l’ha ribadito nel suo intervento anche l’avvocato Pasquale Cardillo Cupo. Non potrà costituire in consiglio comunale il gruppo consiliare perché serve l’adesione di un secondo consigliere. E se arrivasse un giorno dalla maggioranza del sindaco Paola Villa? Il penalista la suggestione l’ha commentata con una battuta di stampo cinematografico: “Mai dire mai”.

Il tour organizzativo di Fratelli d’Italia – come detto – è proseguito nel pomeriggio nell’estremo sud della provincia , a Castelforte e a Santi Cosma e Damiano dove sono stati nominati quali nuovi portavoci l’ex consigliere comunale Vincenzo Gagliardi e Salvatore Viccaro. Ma resteranno in carica per poco tempo: sarà formalizzata la nascita di un circolo intercomunale di cui si conosce il nuovo coordinatore, un bravo amministratore qual è stato Antonello Giuliano.

E Minturno e Gaeta? Nel primo centro nei prossimi giorni terminerà un contestatissimo commissariamento (il reggente è proprio Enrico Tiero tra i lancinanti mal di pancia dello storico dirigente locale Livio Pentimalli) e nel secondo centro saranno conferiti gli incarichi dirigenziali interni: “Tranquilli – hanno detto Calandrini ed lo stesso vice coordinatore regionale – ci vedremo durante le feste e non solo per farci gli auguri!”. A Castelforte la special guest non poteva non essere Enrico Tiero: “Dobbiamo lavorare per lo sviluppo del territorio, iniziamo oggi un nuovo percorso – ha sottolineato Antonello Giuliano, futuro presidente del circolo di Castelforte e Santi Cosma e Damiano -. Oggi mettiamo una pietra miliare per costruire un comprensorio dove FdI avrà un peso specifico e percentuali bulgare”.

“Abbiamo tutti i riferimenti istituzionali per portare risultati sul territorio. Lavorando bene cresceremo – ha dichiarato Vincenzo Gagliardi, portavoce di Castelforte. “Il successo di Fratelli d’Italia a livello nazionale ci agevola a livello locale – ha aggiunto Salvatore Viccaro, portavoce di Santi Cosma e Damiano – Lavoreremo per far crescere i consensi anche qui”. “Siamo venuti qui, in tre comuni del sud pontino, senza campagna elettorale e senza chiedere voti: in questo momento in Fratelli d’Italia bisogna lavorare – ha detto nell’intervista video il Senatore e coordinatore provinciale Nicola Calandrini -. Con le costituenti che abbiamo presentato e quelle che presenteremo nelle prossime settimane, Fratelli d’Italia finalmente si radica nel sud pontino, dove notoriamente la destra è sempre stata poco presente. Per questo ringrazio Enrico Tiero per il lavoro che ha fatto affinché si arrivasse al risultato odierno. Ringrazio inoltre gli amici che si sono messi a disposizione e che lavoreranno sul territorio per un progetto comunale e nazionale. Tutto questo è sicuramente merito di Giorgia Meloni: grazie alla sua spinta, stiamo dando al territorio una classe dirigente che ci darà una una prospettiva per il futuro”.

“Fratelli d’Italia cresce in quantità e qualità – ha dichiarato l’eurodeputato Nicola Procaccini -. È un partito sempre più capace di radicarsi in ogni città della nostra provincia. Questo significa poter dare soluzioni concrete a problemi quotidiani e nello stesso tempo accompagnare il progetto di Giorgia Meloni per l’Italia”. “Stiamo costruendo un partito che aggrega – ha concluso Enrico Tiero – Sul sud della provincia di Latina stiamo investendo molto. Fratelli d’Italia si candida a diventare forza di riferimento del sud pontino e stiamo mettendo in campo la squadra migliore per raggiungere questo obiettivo”.
Saverio Forte

INTERVISTE Senatore Nicola Calandrini, coordinatore provinciale Latina Fratelli d’Italia; Enrico Tiero, vice-coordinatore regionale Fdi; Pasquale Cardillo Cupo, consigliere comunale e provinciale Fdi e Giovanni Carpinelli, presidente circolo Fdi Formia

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+