Minturno / Scomparso da otto giorni, ritrovato morto in casa un 65enne

Minturno / Scomparso da otto giorni, ritrovato morto in casa un 65enne

MINTURNO – Anche i Carabinieri della Stazione di Minturno e della Compagnia di Formia parlano di un dramma della solitudine. Di lui non si avevano notizie ormai da giorni, secondo molti da oltre una settimana, e nella mattinata di lunedì i Carabinieri e Vigili del Fuoco lo hanno trovato morto all’interno della sua abitazione. La vittima è un 65enne, Antonio Morelli, ex chef e pizzaiolo, molto noto per la sua attività di fotografo, morto per cause naturali nella sua casa di Via Sinicata, una traversa che da via Antonio Sebastiani s’inerpica nel centro storico di Minturno alta.

L’uomo sarebbe morto, appunto, da circa otto giorni. L’ultima persona ad averlo visto giorni fa è stata la sorella, tra l’altro unica parente dell’uomo, poi il silenzio. I suoi vicini negli ultimi tre giorni hanno provato a contattarlo bussando alla porta della sua abitazione e chiamandolo al telefono, ma nulla. Lunedì la prolungata ed ingiustificata assenza dell’uomo e soprattutto il cattivo odore provenire dall’abitazione del 65enne hanno convinto diversi vicini ad intervenire. L’hanno fatto chiamato il 112. I vigili del fuoco hanno fatto irruzione ed hanno trovato il cadavere del 65enne, ormai in un iniziale stato di decomposizione.

L’intervento del medico legale dell’Asl di Latina accertava la casa naturale del decesso dell’anziano il cui quadro clinico da tempo era decisamente peggiorato. Solo dopo questo doloroso adempimento la salma dell’anziano deceduto veniva consegnata alla sorella e agli altri parenti stretti per lo svolgimento dei funerali.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+