Gaeta / Sequestro Ex Avir, il sindaco Mitrano: “Fiduciosi e sereni, diamo tempo al tempo”

Gaeta / Sequestro Ex Avir, il sindaco Mitrano: “Fiduciosi e sereni, diamo tempo al tempo”

GAETA – Sul nuovo sequestro dell’ex Avir, il sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano rompe il silenzio e scrive una lettera ai cittadini. “Cari cittadini di Gaeta – scrive dalla sua pagina Facebook – percepisco e leggo il vostro dispiacere e l’amarezza, ma voglio rassicurarvi perché il provvedimento di sequestro, già preannunciato da me, è un altro passo verso la legalità dopo la sentenza del Consiglio di Stato che ha restituito l’area ex Avir alla città di Gaeta. I sigilli sono stati apposti ieri mattina in esecuzione di un’ordinanza a carico di 27 imputati per il reato di lottizzazione abusiva”.

“Sono altrettanto sereno e fiducioso – prosegue il primo cittadino – nel lavoro che svolgerà la magistratura perché la strada intrapresa è quella giusta ed il sequestro dell’area rafforza la convinzione che l’ex vetreria deve essere restituita alla Città di Gaeta evitando speculazioni di ogni genere. In attesa che la Giustizia si pronunci, continueremo a mantenere alta l’attenzione affinché Gaeta resti ai gaetani!

Noi siamo per la pubblicizzazione dell’ex Avir, come riconosciuto dal Consiglio di Stato, tanto è vero che l’abbiamo riaffermato all’unanimità nel corso del consiglio comunale che abbiamo tenuto il 6 settembre scorso e continueremo a farlo. È sorprendente che non venga percepito da tutti, nonostante la sentenza del Consiglio di Stato, che l’area ex Avir sia esclusivamente Patrimonio della Città di Gaeta. Per tale ragione confidiamo nell’operato della magistratura anche per verificare se esistano condotte da sanzionare.

Noi gaetani tenteremo in ogni modo, previsto dalla legge, di evitare che si possa in qualsiasi modo speculare su Gaeta. Nessuno si sogni di saccheggiarla, non lo permetterò, non lo permetteremo mai! A testa alta”.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+