Itri / “Io sono Matteo Salvini”, la presentazione del libro-intervista che ha suscitato polemiche

Itri / “Io sono Matteo Salvini”, la presentazione del libro-intervista che ha suscitato polemiche

ITRI – Verrà presentato ad Itri, presso la Corte Comunale del Comune di Itri, questa sera, 14 luglio, alle ore 20.30, il libro “Io sono Matteo Salvini” della giornalista Chiara Giannini, edito da Altaforte. L’incontro dal tema “La libertà di opinione oggi”, promosso da Mario Di Mattia ed organizzato dalla Lega – Itri, sarà aperto dai saluti di Raffaele Mancini, coordinatore della Lega – Itri e Rosanna Purificato, coordinatrice del settore cultura della Lega – Itri.

La presentazione, moderata da Pietrina Soprano, del Settore Cultura della Lega Roma I Municipio, vedrà la presenza dell’autrice, dell’ Onorevole Angelo Tripodi, Consigliere Regionale e di Daniele Scalea, Presidente co-fondatore del Centro Studi Politici e Strategici Machiavelli.

Il libro-intervista di Chiara Giannini a Matteo Salvini. Cento domande all’uomo più discusso d’Europa. Perché l’Italia non è la Polonia, l’Ungheria o la Repubblica Ceca. L’Italia è uno dei paesi fondatori della Unione Europea e il suo terzo contribuente. Cento risposte per raccontare quanto di sé stesso informa la propria azione di governo. Cento risposte a chi lo ama, a chi lo critica, a chi ripone fiducia in lui e a chi lo vorrebbe vedere “penzolare a testa in giù”. E poi tante testimonianze; quelle della gente della strada, di chi vive la propria vita e di chi si è trovato a difenderla, dei politici amici e di quelli nemici, degli animatori dei salotti televisivi e della carta stampata. Un confronto a distanza che, ancora una volta, traccia il solco, sempre più invalicabile, tra popolo e classe dirigente.

L’Autore. Chiara Giannini (Pisa, 11 settembre 1974) è giornalista e inviata di guerra. Scrive per Il Giornale. In passato ha lavorato per i quotidiani Libero, Il Tempo, Il Tirreno, La Nazione, Il Corriere di Livorno e per il settimanale Oggi. Si occupa di politica, esteri e cronaca. Ha scritto reportage da zone di guerra, in particolare dall’Afghanistan. Autrice di Come la sabbia di Herat (2018, Altaforte Edizioni)

Matteo Salvini (Milano, 9 marzo 1973), dal 1 giugno 2018 è vicepremier e ministro dell’Interno. Senatore, già deputato ed europarlamentare, è segretario della Lega, partito che ha portato nel tempo a essere il più votato in Italia. Nell’aprile 2019 la rivista Time lo ha inserito tra le cento persone più influenti al mondo. Il suo cognome è il più cliccato sui motori di ricerca in Italia.

Le polemiche. Il volume, attualmente in testa alle classifiche dei libri più venduti, è edito da Altaforte, casa editrice che recentemente è stata al centro di un acceso dibattito pubblico per la sua iniziale prevista presenza al Salone del Libro di Torino: dopo la denuncia e il boicottaggio dell’evento da parte di diversi esponenti, autori ed editori “di sinistra”, la direzione del festival hanno successivamente annullato il contratto, difatto estromettendo Altaforte dalla più importate esposizione-evento letteraria del paese. Il motivo è l’appartenenza politica dell’editore, Francesco Polacchi, fondatore di Altaforte, per la sua vicinanza a CasaPound: ex dirigente del Blocco Studentesco, nel 2008 a Roma è nel gruppo di neofascisti che genera gli scontri, armati anche di spranghe, contro gli studenti del movimento dell’Onda che protestano contro i tagli del governo Berlusconi sulla scuola. Nel 2010 risulta denunciato per un’aggressione, assieme ad altri militanti, ai danni di alcuni regazzi del Centro Sociale Acrobax.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+