Castelforte / Il TAR dice no alla sospensiva del Benefit ambientale

Castelforte / Il TAR dice no alla sospensiva del Benefit ambientale

CASTELFORTE – Il Tar del Lazio ha respinto l’istanza di sospensiva richiesta con ricorso presentato dalla Società Centro Servizi Ambientali contro il Comune di Castelforte e la Regione Lazio relativamente alla questione del benefit ambientale, su cui Temporeale.info ha svolto un’inchiesta.

La Sezione Prima Quater, infatti, ha “ritenuto che il ricorso, ad una sommaria delibazione propria della fase cautelare, e impregiudicate le questioni pregiudiziale sollevate dalle controparti, non appare assistito da apprezzabili elementi di fumus boni juris, tenuto conto della natura dell’impianto della società deputato al trattamento dei rifiuti ivi conferiti e alla natura dei rifiuti stessi, classificati quali rifiuti urbani indifferenziati”; e che  “l’istanza cautelare non è nemmeno sorretta dalla sussistenza del danno grave ed irreparabile, attenendo la lamentata lesione alla sfera patrimoniale e, dunque, per definizione, totalmente reintegrabile all’esito della definizione del merito, ove in ipotesi favorevole per la parte ricorrente”.

Inoltre il Tar ha anche condannato la Soc. CSA al pagamento delle spese della presente fase cautelare, da ripartire in pari misura in favore delle resistenti Regione Lazio e Comune di Castelforte.

 

 

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+