Premio CassinoOff 2016 a “Nostra Italia del Miracolo”, lo spettacolo con Maura Pettorruso in scena il 9 aprile

Premio CassinoOff 2016 a “Nostra Italia del Miracolo”, lo spettacolo con Maura Pettorruso in scena il 9 aprile

CASSINO – Sabato 9 aprile alle ore alle ore 19.00 andrà in scena nella Casa della Cultura al Parco Baden Powell lo spettacolo “Nostra Italia del miracolo” ispirato alla figura di Camilla Cederna con Maura Pettorruso e la regia di Giulio Costa, nonché vincitore del premio CassinoOff 2016.

Le parole di Camilla Cederna, giornalista di costume e società dal fascismo in avanti, sono il punto di partenza di un insolito giro d’Italia dalla guerra alla Liberazione, dal boom economico agli anni di piombo, dalle televisioni commerciali alle piogge acide.

Camilla Cederna ci racconta una società che cambia a velocità impressionante: col suo occhio attento la registra, la descrive, la svela, attraverso immagini vivissime, spiazzanti e incredibilmente reali. E con un’ironia pungente e quanto mai scontata ci svela l’essenza profonda dell’Italia e degli italiani.

Premio CassinoOFF – MOTIVAZIONE DELLA GIURIA presieduta da Francesca De Sanctis (l’Unità)  e composta da Simone Nebbia (Teatro e Critica), Graziano Graziani (Rai Radio 3), Tommaso Chimenti (Il Fatto Quotidiano), Paola Polidoro (Il Messaggero) ed Elisabetta Magnani (Associazione CittàCultura):

“Per aver dato voce alla prima grande e moderna giornalista italiana, Camilla Cederna, una donna che con la sua penna affilata e tagliente ha saputo raccontare i cambiamenti dell’Italia, dal fascismo agli anni di piombo, senza mai rinunciare all’indignazione e ad uno sguardo critico sul mondo. Uno spettacolo che soprattutto oggi, in un momento in cui la pluralità dell’informazione è a rischio, deve andare in scena. Un monologo che ha la sua forza nell’essenzialità dell’impianto scenico, del testo e della recitazione, colmati da frasi, articoli, personaggi che evocano la Storia salvandola, almeno per questa volta, dall’oblio.”

“Lo spettacolo – essenziale e rigoroso, semplice e sferzante come lo era la sua protagonista – ha dunque un duplice merito: non soltanto restituisce un ritratto efficace senza essere canonizzante di Camilla Cederna, ma fa rivivere un certo modo di intendere e di fare giornalismo che oggi pare tristemente dimenticato”.
Laura Bevione, Hystrio, luglio 2013

Maura Pettorruso Diplomata presso la Scuola triennale di recitazione Teatranza ArteDrama di Moncalieri (TO), dal 1998 lavora con numerose compagnie e diverse produzioni in Piemonte e in Trentino-Alto Adige. Gli ultimi spettacoli a cui ha preso parte sono Dormono tutti sulla collina (2008), Se ami una cosa perché è bella. Gustav e Alma Mahler (2010) produzione commissionata dalla Società Filarmonica di Trento, V.I.O.L.A., spettacolo sulla violenza domestica (2010), Processo alla banalità del male per la Giornata della Memoria 2012. Con la compagnia Macelleria Ettore è in scena negli spettacoli La Porta Aperta (2009), Cechov#01 (2010), Stanza di Orlando. Viaggio nella testa di Virginia Woolf (2011), NIP not important person (2011), ELEKTRIKA. Un’opera techno (2012), Alice delle meraviglie (2013), Amleto? (2013). È fondatrice e presidente dello Spazio Off di Trento.

Giulio Costa Regista teatrale, laureato in Architettura, specializzato con la “Scuola di perfezionamento per registi e attori” diretta da Luca Ronconi (Centro Teatrale Santacristina), con il corso di regia “Proyecto BAT” diretto da Lluís Pasqual (Teatro Arriaga, Bilbao) e con workshops tenuti da Luciano Damiani, Josef Svoboda, Living Theatre, Valerio Binasco, Teatro de los Andes, Eugenio Barba, Ugo Chiti, Juan Carlos Corazza, Marcello Magni, Danio Manfredini. Dal 1999 ha lavorato come scenografo, attore, drammaturgo (prod. Teatro dei Venti: Quotidiano Scadere – vincitore del Premio Linea d’Ombra 2010; Senso Comune – finalista al Premio Scenario 2011), assistente alle scene di Italo Grassi, assistente alla regia di Giorgio Gallione, Lluís Pasqual, Wayne Fawkes, Lorenzo Mariani, Lucio Dalla. Dal 2003 ha firmato la regia di: Il tunnel, Un re in ascolto, Reduci, Clausura, Kilimanjaro, Actor Dei, ’68, Immobili (Premio Cervi 2011 – menzione di merito), Pecunia! Pecunia! Pecunia! (vincitore del Bando Teatro 2011 ‘Prime Visioni’ – in collaborazione con Ert), Senza titolo (Premio Eceplast – Festival Troia Teatro 2011; Premio del Pubblico – Finestre di Teatro Urbano 2011), Messa in scena (Progetto speciale de I Teatri del Sacro 2011), Giro solo esterni con aneddoti (Premio Tuttoteatro.com ‘Dante Cappelletti’ 2011), Manufatti Artigiani (Premio Linutile del Teatro 2012), Sotto spirito.

PREZZI

Ingresso con contributo associativo di €10
Ridotto €5 (ragazzi dai 14 ai 18 anni)
Ingresso gratuito per i ragazzi fino a 14 anni

I biglietti sono disponibili presso:

– sede dell’associazione Città Cultura (solo il sabato mattina), Piazza G.Marconi,13 – Cassino
– Locanda D’Amore, in via Enrico De Nicola 97 – Cassino;
– Tienda Solidal Cooperativa Sociale , Corso della Repubblica, 130
– Civico Sociale, via A. Aligerno 40 – Cassino

INFO E PRENOTAZIONE BIGLIETTI
cassinooff@gmail.com

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+