Gaeta / Pina Rosato: “Mitrano non chiuda le spiagge”

Gaeta / Pina Rosato: “Mitrano non chiuda le spiagge”

GAETA – “Mitrano non chiuda le spiagge”. Pina Rosato, capogruppo del partito democratico al consiglio comunale di Gaeta, si schiera contro la chiusura delle spiagge nella nottata di ferragosto, disposta dal dall’amministrazione comunale. “E’ con rammarico – recita una nota – che oggi prendo atto della delibera del dirigente al CTA del comune di Gaeta riguardo la chiusura notturna delle spiagge libere la notte di ferragosto. Come madre di due figli ho sempre preso sul serio i problemi legati al consumo di alcool da parte dei giovani e di tutti gli altri pericolo cui costoro vanno incontro durante la gioventù,. Una cosa che mi è sempre stata chiara però è che proibendo in maniera assoluta determinati comportamenti non si ottenga altro risultato che quello contrario rispetto a quello voluto. Mi spiace constatare che l’amministrazione comunale, per quanto riguarda i divertimenti nella notte di ferragosto, a cui anche noi meno giovani, per usare ormai un eufemismo, in passato abbiamo partecipato, si sia comportata nella maniera peggiore possibile. Chiudere la spiaggia il 14 agosto è un comportamento non solo inutile, perché i più giovani possono organizzarsi per festeggiare un altro giorno, ma dannoso, perché non crea altro che rabbia e attrito generazionale. Di fronte alle esigenze dei giovani ed ai pericoli di comportamenti sconsiderati non ci si può comportare né in maniera pilatesca né in maniera illogicamente proibitiva, così come è stato fatto dall’amministrazione comunale, ma bisogna educare e vigilare. Educare i nostri figli ad un sano divertimento e ad un uso moderato degli alcolici da parte dei maggiorenni, è compito di ogni genitore, così come quello di vigilare, per evitare spiacevoli comportamenti. Mi farebbe piacere che anche l’amministrazione comunale in tema di svago attui comportamenti volti a coniugare il divertimento con la sicurezza, magari utilizzando il personale comunale, come è stato fatto in diverse occasioni, per assicurare la sana fruibilità della spiaggia la notte di ferragosto. Divertirsi responsabilmente è un diritto di tutti, purtroppo esisteranno sempre pochi scellerati pronti a mettere a rischio tutto e tutti, sono costoro che vanno puniti, non dobbiamo fare ricadere le loro colpe su un’ intera generazione. Invito pertanto il sindaco ad attuare comportamenti idonei ad assicurare lo svago nella notte di ferragosto senza esporsi ai rischi di spiacevoli incidenti.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+