Polizia, avvicendamenti dei dirigenti dei commissariati di Formia, Gaeta e Terracina

Polizia, avvicendamenti dei dirigenti dei commissariati di Formia, Gaeta e Terracina

SUD PONTINO – Una “girandola” di nomine e di avvicendamenti alla guida di alcuni più importanti commissariati di Polizia sul territorio del sud-pontino è stata formalizzata in questi giorni pre-natalizi dal neo questore di Latina Rosaria Amato.

Se da alcune settimane si è insediato a Formia il nuovo dirigente del locale commissariato, l’avvocato romani Aurelio Metelli – assumerà ufficialmente l’incarico il 1 febbraio quando andrà in pensione il vice-questore Massimo Mazio – il Questore Amato ha ratificato in cambio della guardia in seno anche al commissariato di Gaeta. Il vice questore Maurizio Mancini dal 9 gennaio andrà a ricoprire un importante incarico presso la Questura di Latina dove, però, dovrebbe rimanere per un breve periodo per poi ottenere la guida di un importante commissariato di Frosinone dove peraltro ha già operato in passato. Il sostituto del dottor Mancini sarà invece Roberto Graziosi che in questi giorni ha lasciato la dirigenza del commissariato di Terracina. Come in un gioco ad incastro il suo posto è stato preso dal dirigente che sinora è stato il capo gabinetto del Questore Amato: si tratta del vice-questore Paolo Di Francia che, dunque, torna in trincea, in periferia, dopo aver diretto negli ultimi anni i commissariati di Polizia di Gaeta e di Formia.

Un avvicendamento è stato ratificato per una delle articolazioni cardini della Questura di Latina, ufficio di gabinetto della dottoressa Amato: al posto del vice-questore Di Francia è stato nominato Walter Dian che, dopo aver guidato il commissariato di Cisterna, ha diretto sinora la Digos della Questura di Corso della Repubblica.

Uno dei più compiti più gravosi attende il nuovo dirigente del commissariato di Gaeta, chiamato ad ultimare le procedure di trasferimento degli uffici di Via Roma, nel quartiere di Serapo, in un’ala del dismesso Tribunale in località Calegna.

Se questa delocalizzazione potrà avvenire nei primi mesi del 2020 il merito è del vice-questore Mancini. Lo tiene a precisare il sindaco della città, Cosmo Mitrano, che riconosce al dirigente di Itri la caparbietà di aver creduto in questo progetto impensabile sino a qualche anno fa: “La tenacia del dottor Mancini si è evidenziata allorché ha saputo mantenere stretti e continui i contatti con il Comune, proprietario dell’immobile, il Dipartimento di Pubblica Sicurezza presso il Ministero degli Interni e la Prefettura di Latina affinché venisse accelerato l’iter burocratico-amministrativo per l’utilizzo della nuova struttura che avverrà prossimamente. La struttura di Piazzale Daga si sviluppa su una superficie di 600 metri quadrati destinata ad uffici, 15 posti auto coperti ed un’ampia area esterna da adibire a parcheggio per dipendenti e cittadini.”

Secondo Mitrano, poi, il nuovo incarico di Mancini presso la Questura di Latina è “un chiaro riconoscimento alle grandi capacità, alla dedizione e professionalità da lui dimostrate quotidianamente nello svolgere il suo ruolo sul territorio, a servizio delle istituzioni e di tutta la cittadinanza. Ringrazio il questore di Latina e lo stesso Maurizio Mancini per la preziosa ed impeccabile opera, svolta al servizio e nell’interesse della collettività gaetana, grazie ai molti interventi finalizzati a garantire l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini e di coloro che scelgono Gaeta per i loro periodi di riposo e ferie. Dunque, si è assistito al progressivo miglioramento, in termini qualitativi e quantitativi, dell’azione della Polizia che ha dato maggiore concretezza, rispetto al recente passato, ad ogni risultato conseguito”.

Mitrano, infine, ha voluto esprimere i suoi più cordiali e sinceri auguri di buon lavoro anche al nuovo dirigente del commissariato di Gaeta Roberto Graziosi, “consapevole che l’impegno congiunto delle istituzioni a servizio dei cittadini è fondamentale per affrontare le complesse questioni che interessano la nostra comunità, ricca di straordinarie potenzialità e qualità”.

Saverio Forte

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+