Gaeta / Incendio in appartamento a Calegna, il sopralluogo dei vigili del fuoco

Gaeta / Incendio in appartamento a Calegna, il sopralluogo dei vigili del fuoco

GAETA – Proseguono gli accertamenti tecnici dei Vigili del Fuoco di Gaeta impegnati a risalire alla causa che domenica sera ha provocato il pauroso incendio di un appartamento nel tratto iniziale di via Calegna a Gaeta che per solo una mera e fortunosa coincidenza non ha conosciuto un epilogo tragico. Le verifiche degli stessi pompieri stanno riguardando l’intero stabile che potrebbe essere evacuato qualora le condizioni statiche lo imporrebbero.

Intanto per motivi precauzionali hanno dormito e si sono trasferiti presso alcuni parenti i due anziani che, residenti al piano superiore, hanno rischiato davvero grosso quando Giovanni Lo Vullo, di 54 anni, ha appiccato il fuoco – probabilmente con il liquido infiammabile – all’appartamento in cui conviveva con un fratello, Alfonso. Da tempo era protagonista di continue liti e dissidi di natura familiare e per la grave situazione di indigenza economica era conosciuto da anni peraltro agli uffici dei servizi sociali del comune di Gaeta.

Al momento del rogo il fratello del 54enne fortunatamente non era in casa ma il suo autore, in evidente stato di alterazione psicologica, si era barricato in casa impedendo ad un agente di Polizia fuori servizio, residente nello stesso palazzo, di domare sul nascere l’incendio e di neutralizzare ed arrsestare il 54enne. L’uomo, su disposizione del sostituto procuratore Emanuele De Franco, si trova ora nel carcere di Cassino con l’accusa di incendio doloroe, assistito dall’avvocato Claudio Valente, comparirà davanti il Gip del Tribunale per l’interrogatorio di convalida.

Saverio Forte

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+