Gaeta / Il Partito Comunista invita gli operai allo sciopero Generale del 25 Ottobre

Gaeta / Il Partito Comunista invita gli operai allo sciopero Generale del 25 Ottobre

Il posto dei comunisti è fra gli operai. Al loro fianco per sostenere le loro lotte prima, durante e dopo le elezioni. Con quest’ottica la sezione di Gaeta “Mariano Mandolesi” del Partito Comunista ha volantinato davanti i cancelli e i due principali siti industriali della zona, la Geberit – Pozzi Ginori e la Peroni Pompe, invitando gli operai a partecipare allo Sciopero Generale del 25 Ottobre indetto dai sindacati conflittuali di classe, contro il governo.

L’attuale governo M5S-PD-LEU, nato con il beneplacito di UE, BCE, FMI, NATO, Trump, e perfino del Papa, è perfettamente allineato agli interessi dei grandi monopoli economico finanziari nazionali ed internazionali. Mai come in questo momento è necessario che la classe operaia, i lavoratori e le masse popolari siano protagonisti del contrattacco politico e sociale, lottare per aumentare salari e pensioni, cancellare la Job Act e garantire un lavoro stabile per tutti.

Lavorare meno, lavorare tutti, lavorare meglio a parità di salario. Cancellare la legge Fornero e andare in pensione a 60 anni con 35 anni di contributi. Garantire salute, casa, istruzione pubbliche e gratuite per i ceti popolari. Difendere il diritto allo sciopero, il suo libero esercizio e la rappresentanza democratica sindacale per garantire parità d’accesso e diritti nei luoghi di lavoro.

Difesa dell’ambiente contro le politiche distruttive e inquinanti del capitalismo e delle sue multinazionali. Solidarietà e fratellanza di classe contro il razzismo, la xenofobia e le divisioni tra i proletari. Solo costruendo un potente fronte di lotta e un forte e grande sindacato conflittuale e di classe, si potrà arrivare ad una società senza più lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo, dove il potere politico sarà nelle mani della classe operaia e di tutto il popolo lavoratore.

Partito Comunista
Sezione “Mariano Mandolesi” Gaeta

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+