Frosinone / Allarme cinghiali, Ciacciarelli contro la giunta Zingaretti: “Le persone non possono vivere nella paura”

Frosinone / Allarme cinghiali, Ciacciarelli contro la giunta Zingaretti: “Le persone non possono vivere nella paura”

FROSINONE. Continua l’allarme cinghiali nel capoluogo della Ciociaria dove, da prima dell’estate, si assiste a un fenomeno che non si riesce a risolvere. Se, infatti, inizialmente i cinghiali venivano avvistati nei pressi della vallata sottostante via Firenze, adesso si aggirano indisturbati nel centro cittadino. L’ultimo avvistamento è stato registrato a Picinisco tra gli sguardi sbigottiti e preoccupati dei cittadini.

Proprio a ridosso dell’ultimo allarme lanciato dagli abitanti del frusinate, il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli si è espresso: “L’incubo cinghiali in verità non è mai terminato. Gli ultimi avvistamenti provengono da Picinisco, dove la gente è giustamente terrorizzata ed è costretta a chiudersi in casa. Con il caldo, la mancanza d’acqua e di cibo, i cinghiali scendono a valle invadendo strade e, alle volte, anche vicoli centralissimi. Gli ultimi avvistamenti, pochi giorni fa. Questa non è un’emergenza di adesso, ma di mesi alla quale non si è posto rimedio”.  Il consigliere si scaglia anche contro la giunta Zingaretti rea, secondo Ciacciarelli, di non aver provveduto in tempo a arginare il fenomeno. “Vuole rendersi conto o no della gravità assunta dal problema? Sono mesi che gli agricoltori subiscono gravissimi danni da parte di queste bestie che vagano allo stato brado in tutta la provincia, creando pericoli anche per gli automobilisti. L’ultima segnalazione in ordine di tempo viene da Picinisco, ma anche dal nord della Ciociaria: Anagni e Paliano – e prosegue – Nella città dei papi hanno devastato un intero campo di mais, causando un danno economico assai rilevante. Come se non bastasse in tutta la provincia nel 2018 sono stati oltre 200 gli incidenti stradali causati dai cinghiali denunciati alla Regione per il relativo indennizzo. La Regione ogni anno rimborsa alla Ciociaria danni per circa un milione di euro. In Consiglio regionale ho presentato un’articolata interrogazione al riguardo, richiedendo alla Giunta ed all’assessore all’agricoltura Onorati un intervento serio.  A leggere questi dati è evidente che nulla è stato fatto. Zingaretti vuole varare un piano serio e mettere mano al problema? Si ricorda che spetta a lui fare qualcosa? Quanto ancora dovranno pagare i nostri agricoltori, le persone non possono vivere nella paura.” 

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+