Scuola, definite le reggenze nelle scuole della provincia di Latina

Scuola, definite le reggenze nelle scuole della provincia di Latina

LATINA – Al fotofinish – come nelle migliori tradizioni – l’ufficio scolastico regionale del Lazio (come da noi anticipato) ha definito le reggenze di cinque scuole della provincia che dall’inizio del nuovo anno scolastico, che ha preso ufficialmente il via domenica 1 settembre, hanno perso la propria autonomia perché sottodimensionate o per altre ragioni procedurali-amministrative. Lo stesso ufficio scolastico aveva dato il via all’iter per affidare la reggenza attraverso la presentazione delle domande presentate entro lo scorso 25 agosto. E nell’ultimo giorno utile si sono conoscono i nomi dei dirigenti scolastici che guideranno nell’anno scolastico le cinque scuole rimaste prive di titolarità.

Costretto a conoscere l’età pensionabile su richiesta dell’ufficio scolastico e su imput del giudice del lavoro del Tribunale di Cassino, il dirigente scolastico, ormai ex, del liceo classico “Vitruvio Pollione” e dell’istituto magistrale “Marco Tullio Cicerone” di Formia, Pasquale Gionta ha un successore fondano: si tratta dell’attuale preside del liceo scientifico “Leonardi da Vinci” di Terracina, Mario Fiorillo che, conosciuto negli ambienti politici di Fondi per essere stato il candidato a sindaco del centro sinistra (del Pd) alle ultime elezioni amministrative, ha guidato, come reggente, nell’ultimo anno scolastico l’istituto comprensivo “Antonio Gramsci” di Aprilia. L’altra importante novità riguarda un’altra scuola che non conosce pace da qualche anno, l’istituto comprensivo “Marco Emilio Scauro” di Scauri. Tradite le aspettative secondo le quali la reggente potesse essere la nuova preside dell’istituto comprensivo di “Minturno I°, la professoressa Margherita Diana. La nuova guida della realtà scolastica di via Appia arriva da Formia ed è l’apprezzata dirigente dell’istituto comprensivo “Vitruvio Pollione” Annunziata Marciano, sancosimese di nascita ma formiana di adozione.

Tutto o confermato per altri istituti “sospesi”: l’istituto comprensivo “Pisacane” di Ponza continuerà ad essere guidato dalla preside dell’istituto alberghiero “Filosi” di Terracina Annamaria Masci, l’Itc “Vittorio Veneto-Salvemini” di Latina dalla professoressa Giovanna Bellardini (che ha ancora la titolarità alla guida del liceo scientifico “Grassi” del capuologo pontino), il liceo scientifico “Enrico Fermi” di Gaeta sarà ancora guidato dalla dirigente del vicino istituto nautico “Giovanni Caboto” Maria Rosa Valente. L’ufficio scolastico regionale del Lazio, infine, ha assunto un’importante decisione per la futura guida di un’altra importante istituzione scolastica di Latina, l’istituto agrario “San Benedetto” di Borgo Piave.

Uscito di scena il preside Vincenzo Linfranchi, destinato ad un altro e prestigioso ruolo dirigenziale presso il Miur, il nuovo preside “reggente” è stato nominato – naturalmente per un solo anno, alla stessa stregua degli altri colleghi – il professor Walter Marra, che resta alla guida del liceo artistico del capuologo pontino. L’anno scolastico 2019-20, dopo queste nomine, può ufficialmente iniziare ma a valutare queste scelte saranno sempre loro, gli studenti, da cui l’intera scuola, ad ogni latitudine e longitudine, non potrà prescindere… Auguri!

Saverio Forte

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+