Castelforte / Raccolta differenziata, le critiche dell’opposizione consiliare

Castelforte / Raccolta differenziata, le critiche dell’opposizione consiliare

CASTELFORTE – La delicata gestione del ciclo dei rifiuti e, in particolar modo, della raccolta differenziata è stata stigmatizzata dal gruppo di opposizione di “Castelforte democratica”. Venerdì, per esempio, non sarebbe stata effettuata la raccolta dell’umido organico dei Rifiuti Solidi Urbani ed il comune di Castelforte viene ora criticato, per questa “ennesima figuraccia per non aver divulgato per tempo e nei modi dovuti “ il mancato ritiro dell’organico a fronte di un servizio che la società appaltatrice, la “ditta Maria Ambroselli”, ha sempre svolto con meticolosità, scupolosità e professionalità anche quando l’attuale amministrazione è stata inadempiente nel pagamento dello stesso servizio.

Per il gruppo di “Castelforte Democratica” “la situazione rifiuti sta capitolando” e lo ribadisce in un comunicato stampa: “Castelforte e i castelfortesi sono costretti a subire situazioni di difficoltà malgrado la puntualità delle imposte fiscali che l’attuale Sindaco Giancarlo Cardillo, a differenza di tutte le Amministrazioni che lo hanno preceduto, quest’ anno ha pensato bene di aumentare del ben 12,50 %, cosa mai accaduta nella storia del nostro paese. Cosa sta succedendo nel nostro Comune – s’interroga l’ex sindaco Patrizia Gaetano – e soprattutto perché siamo costretti a sopportare in casa, specie con questo caldo, il cattivo odore dei nostri rifiuti accumulati? Ci chiediamo allora: si saranno posti il problema che possono esserci situazioni in cui le case non hanno garage, balconi e né tanto meno giardini dove poter ubicare i rifiuti, seppur provvisoriamente fino a lunedì? Almeno ci auguriamo che ne prendano coscienza”.

Castelforte Democratica sa che il primo cittadino Cardillo replicherà attraverso i principali social media o attraverso il sito istituzionale del comune aurunco ed il gruppo consiliare d’opposizione nutre, a tal riguardo, alcune riserve: “ Qualcuno ignora chiaramente che esiste una consistente fetta di popolazione che non ha accesso all’informazione telematica, vuoi perché non ha i mezzi , vuoi perché è in avanti con l’età e non ha certamente la capacità di comunicare con i social network. E’ giusto che questi cittadini debbano rimanere ignari di tutto? Oppure sarebbe consono utilizzare anche altri mezzi quali avvisi nelle bacheche e nelle principali attività commerciali comunali , come si è sempre fatto nel passato adottando quindi entrambe le misure per informare la cittadinanza tutta?

La tanto decantata capacità , la novità che dovevano rappresentare portando una ventata di modernità in tempo di campagna elettorale si stanno invece rivelando la perfetta dimostrazione di quanto – accusa “Castelforte Democratica “ – siano inesperti ed incapaci ad affrontare ogni qualsivoglia problema seppur così banale come una semplice comunicazione di disservizio . Ancora una volta l’Amministrazione Cardillo si è dimostrata distratta e disattenta nei confronti dei cittadini castelfortesi, stanchi ormai di subire con costante e crescente malcontento le sciatterie di questo amministrare abulico ed immobile”. La minoranza una proposta, in conclusione, la formalizza:”Vi consigliamo caldamente per il bene di Castelforte di dimettervi e smetterla di causare ulteriori danni a questa ridente cittadina che non ha mai avuto un amministrazione peggiore di questa”.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+