Formia / Scontro mortale tra due scooter a Vindicio: muore 50enne

Formia / Scontro mortale tra due scooter a Vindicio: muore 50enne

FORMIA – L’alta velocità o una mancata precedenza nelle fasi della svolta a sinistra all’altezza di uno degli impianti semaforici più pericolosi sul territorio del sud-pontino, tra la strada Litoranea e via Vindicio a Formia. Sono le possibili concause al vaglio della Polizia stradale per chiarire la dinamica ed accertare eventuali responsabilità sul decesso di Davide Manduzio, di 50 anni, avvenuto poco prima delle sette nel tratto iniziale della strada regionale Flacca a Formia.

Davide Manduzio

L’uomo, nativo di Napoli ma da anni trapiantato a Gaeta, era in sella al suo scooter Kimco ed era diretto alla stazione ferroviaria di Formia: avrebbe dovuto prendere il treno per recarsi al lavoro a Latina, più precisamente a Borgo Piave, dove da due anni era assistente civile presso la IV Brigata “Telecomunicazioni e sistemi per la difesa area e per l’assistenza al volo”. Giunto all’altezza del semaforo tra la Litoranea e via Vindicio, lo scooter su si trovava Manduzio si scontrava frontalmente con un analogo mezzo su cui era diretta a Gaeta una donna di 30 anni di Minturno.

L’impatto è stato devastante e ad avere la peggio è stato l’impiegato di Gaeta che, infastidito forse dai raggi del sole all’orizzonte, decedeva dopo un’ora al pronto soccorso dell’ospedale “Dono Svizzero” per la gravità delle ferite riportate nello scontro. La donna di Minturno si trova anche nei ricoverata presso il nosocomio formiano ma fortunatamente se la caverà…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+