Prostituzione minorile a Mondragone, un arresto a Formia per abusi sessuali

Prostituzione minorile a Mondragone, un arresto a Formia per abusi sessuali

FORMIA – E’ stato arrestato a Formia uno dei tre uomini identificati con l’accusa di abusi sessuali su minori nell’ambito dell’operazione svolta dai carabinieri di Mondragone che hanno scoperto un vasto giro di prostituzione minorile a Mondragone, che coinvolgeva uomini adulti e giovanissimi per lo più bulgari e nordafricani provenienti da tutta Italia. Il tutto era stato già denunciato l’anno scorso sulle pagine di “Avvenire” e del caso se ne erano occupate anche le telecamere della Rai.

Oggi sono arrivate le misure cautelari: al termine di un indagini condotte dai carabinieri sono state identificate tre persone, i cui incontri coi minorenni sarebbero stati documentati. L’operazione è in corso dalla mattinata di oggi e non è ancora conclusa. I tre identificati sarebbero stati arrestati: una persona, residente a Formia, sarebbe finita in carcere, mentre per altre due sarebbero scattati gli arresti domiciliari; l’accusa sarebbe di abusi sessuali su minori.

I giovanissimi, di età tra i 14 e poco più di venti anni, secondo quanto ricostruito aspettavano i clienti sul lungomare di Mondragone e venivano portati in strutture della zona; anche gli affittacamere sarebbero stati al corrente di quello che accadeva, consapevoli che si trattava di prostituzione minorile, e per questo non si esclude che provvedimenti possano arrivare anche nei confronti dei gestori delle strutture ricettive. Nel giro di prostituzione, a quanto si apprende, non sarebbero coinvolti dei bambini, quindi non ci sarebbero casi di pedofilia documentati.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+