Gaeta / Cambio al vertice della Guardia Costiera: Federico Giorgi è il nuovo comandante [VIDEO]

Gaeta / Cambio al vertice della Guardia Costiera: Federico Giorgi è il nuovo comandante [VIDEO]

GAETA – Il Compartimento Marittimo di Gaeta, che ha la giurisdizione su 195 chilometri di costa del litorale pontino, ha un nuovo comandante. Si tratta del capitano di fregata Federico Giorgi, 47 anni che, originario della provincia di Lucca, arriva a Gaeta da Viareggio dove ha lasciato l’incarico di Comandante in seconda della locale Capitaneria di porto. Giorgi ha preso il posto del comandante Andrea Vaiardi che, dopo aver guidato per due anni e tre mesi la principale autorità marittima della provincia di Latina, dirigerà il delicato ufficio “Atti parlamentari e normativi” presso il comando generale del corpo delle capitanerie di porto. Il tradizionale passaggio delle consegne è avvenuto nel corso di una breve ma toccante cerimonia alla presenza, tra gli altri, del Prefetto di Latina Maria Rosa Trio, dell’Arcivescovo di Gaeta Monsignor Luigi Vari, del Questore di Latina Maria Rosaria Amato, dei comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, Gabriele Vitagliano e Michele Bosco, e di numerosi sindaci dei comuni che ricadono sotto la giurisdizione del compartimento marittimo di Gaeta.

Nella piazza dedicata al Corpo delle Capitanerie di porto, che ha ospitato cerimonia, è avvenuta sotto un solleone la pronuncia della formula di riconoscimento con la quale è stato investito ufficialmente del nuovo incarico, il comandante Giorgi. L’alto ufficiale, che ha lavorato a lungo nel settore delle Comunicazioni istituzionali del corpo, ha sottolineato – e l’ha ribadito nell’intervista allegata – il rilevante patrimonio storico, culturale e naturalistico del Compartimento marittimo di Gaeta. Ha poi espresso la propria fierezza per il nuovo prestigioso incarico a capo della Guardia Costiera di Gaeta ed il suo obiettivo, raccogliendo la pesantissima eredita del Comandante Vaiardi, è di mantenere l’Autorità Marittima al centro di tutte le attività connesse agli usi civici e legali del mare, lo “sportello unico” al quale il cluster marittimo possa continuare a rivolgersi.

Federico Giorgi, Comandante Guardia Costiera Gaeta

“Assumo l’incarico in un momento delicato, nel pieno della stagione estiva, e mai come in questo caso risulterà importante l’attività di educazione, prevenzione e programmazione posta in essere da chi mi ha preceduto: il mio entusiasmo e le mie energie saranno rivolte a proseguire nel miglior modo possibile le azioni ben avviate. Sarà quindi “un cambiamento nella continuità” – ha aggiunto il neo comandante della Capitaneria di Porto di Gaeta – con un obiettivo ben chiaro: mantenere l’Autorità Marittima al centro di tutte le attività legate al mare continuando a dare risposte a tutte le questioni inerenti il soccorso in mare, la proprietà e l’armamento navale, il diporto nautico, la pesca e l’ambiente. Le sfide non mancheranno, sia in campo operativo che amministrativo, imponendoci un costante rinnovamento, per adeguarsi,da un lato alle continue evoluzioni normative di settore sia a livello nazionale che sovranazionale, dall’altro, alle aspettative della collettività. Non conoscevo questo tratto di litorale ma sono rimasto affascinato dal patrimonio storico culturale e dalle bellezze naturalistiche che ci circondano: il primo impegno sarà proprio quello di approfondire la conoscenza del vasto territorio del Compartimento marittimo. Così come confido di poter conoscere in breve tempo il Personale, per impiegarlo al meglio e, conciliare, per quanto possibile, le esigenze dell’Organizzazione conlequalità, le attitudini e le aspirazioni professionali e personali di ciascuno”.

“Sono consapevole che – ha aggiunto Giorgi – non saremo in grado di fare tutto da soli: avremo bisogno del supporto di tutti coloro che oggi ci accompagnano e che hanno il nostro stesso auspicio, ovvero quello di veder preservato l’ambiente dove viviamo,per goderne in serenità e sicurezza. Come ho già anticipato negli incontri con i rappresentanti delle Istituzioni, dell’Autorità Giudiziaria, delle Forze dell’Ordine e delle Forze di Polizia militari e civili del territorio, confermo il massimo impegno della Capitaneria di porto in tutte quelle attività congiunte che si renderanno necessarie per fornire una pronta ed efficace risposta all’utenza ed accrescere il senso di fiducia e di “prossimità” tra Istituzioni e cittadini. Auspico, inoltre, che l’unione di intenti tra Autorità Marittima,Autorità di Sistema Portuale, locali Amministrazioni Civiche e varie Associazioni (dei balneari, della pesca e della cantieristica) prosegua nei mesi a venire con la responsabilità del primo giorno, affinché si raggiungano, nel rispetto reciproco di ruoli e funzioni, soluzioni condivise in grado di coniugare le esigenze di sviluppo economico e produttivo del territorio con le imprescindibili esigenze di sicurezza e di tutela dell’ecosistema marino e costiero. Mi rivolgo adesso al mio nuovo equipaggio, innanzitutto al Comandante in II Massimo Lombardi, al quale mi lega una amicizia ventennale, ed al Personale militare e civile di Gaeta e degli Uffici dipendenti: grazie per l’affettuosa accoglienza che mi avete riservato e per aver contribuito ad organizzare questa bella cerimonia. Spero che la partecipata festa di oggi vi renda orgogliosi:significa che il vostro lavoro è apprezzato e riconosciuto.Continuate, anche per me, sulla virtuosa strada intrapresa, con l’entusiasmo, la passionee la professionalità che ci contraddistinguono da sempre, ogni qual volta indossiamo la nostra divisa e ci mettiamo al servizio degli altri.”

Al Comandante Andrea Vaiardi il neo comandante Giorgi ha espresso il suo sentito ringraziamento “per la premura e l’attenzione con cui mi ha accompagnato in questi giorni; spero di aver appreso, nell’intenso periodo trascorso insieme, le chiavi giuste per continuare il lavoro da te ben coordinato e, se possibile, svilupparlo ulteriormente.”.

INTERVISTA Federico Giorgi, nuovo Comandante compartimento marittimo Gaeta

___
Nel suo discorso di commiato il comandante uscente Vaiardi ha sottolineato come la breve ma intensa governance, iniziata il 25 marzo 2017, abbia centrato gli obiettivi della massima collaborazione ai massimi livelli interistituzionali. “Tante le cose accadute in questi due anni, tante le cose fatte che sono sotto gli occhi di tutti e che non sto qui ad elencare e tante ce ne sarebbero ancora da fare, ma in tutto questo unica costante nell’esercizio della mia azione di comando è stata la continua ricerca di una sinergica ed efficace collaborazione istituzionale, declinata ad ogni livello a partire, su tutte, da quella con la Prefettura di Latina, oggi rappresentata da Sua eccellenza il Prefetto Maria Rosa Trio, che ha sempre coinvolto la capitaneria in tutte le situazioni di attinenza con la parte marittima di questa provincia e a cui il sottoscritto ha cercato con la Sua organizzazione di corrispondere sempre al meglio. Con tutti i rappresentanti delle altre forze operanti sul territorio, Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di finanza, vigili del fuoco ma anche con le polizie locali, qui rappresentate dai vertici provinciali e non solo, la condivisione di intenti è sempre stata massima, nella consapevolezza che si è meno soli nel servire lo Stato ed i cittadini se si opera, ognuno per quanto di specifica competenza, nella stessa direzione. Un grazie particolare all’Autorità giudiziaria del Tribunale di Cassino, oggi qui rappresentato dal Presidente Massimo Capurso, che ringrazio per l’attenzione verso la Capitaneria di porto di Gaeta, ma anche dal Procuratore Capo Dott. Luciano d’Emmanuele e dai sostituti Dott. Emanuele De Franco e la dottoressa Valentina Maisto, che ringrazio sentitamente per tutti i momenti condivisi in questo periodo di Comando e per le esperienze vissute che costituiranno bene prezioso per il mio futuro professionale.

Tante le attività delegate dalle Procure di riferimento agli uffici della capitaneria in questi due anni, in special modo per la tutela ambientale, sintomo di un rapporto di fiducia nelle capacità dell’organizzazione che rappresento che è stata protagonista in diverse occasioni investigative di matrice ambientale, molte delle quali lascio in eredità al mio successore certo che saprà portarle avanti nel migliore dei modi per una corretta affermazione della legalità e per garantire un efficace rispetto delle regole. Nei rapporti con i rappresentanti delle Amministrazioni locali ho cercato di essere con loro interprete delle esigenze di questo splendido territorio mettendo a disposizione le mie conoscenze per il migliore sviluppo della fascia costiera, e devo dire che ho riscontrato in tutti un forte e sano attaccamento alle comunità territoriali, sentimento che li spinge a mettere passione ed impegno nella difficile opera di gestione della macchina amministrativa.

INTERVISTA Andrea Vaiardi, ex comandante Compartimento marittimo Gaeta

___
Il Compartimento marittimo di Gaeta con questo simbolico passaggio delle consegne vuole continuare ad essere un punto di riferimento per una sempre più corretta gestione della risorsa mare lungo il litorale di Latina.

INTERVISTA Vincenzo Leone, direttore marittimo del Lazio

___
PHOTOGALLERY

Questo slideshow richiede JavaScript.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+