Formia / Tutti gli uffici postali chiusi per San Giovanni, la rabbia di residenti e turisti

Formia / Tutti gli uffici postali chiusi per San Giovanni, la rabbia di residenti e turisti

FORMIA – Nessun ufficio postale aperto. Di lunedì. Le poste a Formia, anche quelle periferiche di San Giulio e al Centro Commerciale Itaca (l’ufficio centrale di Via Vitruvio è chiuso per lavori fino al 28 giugno), oggi sono state chiuse a causa della festività di San Giovanni, patrono della città. Residenti ma anche tantissimi turisti non hanno potuto usufruire di un servizio pubblico, come pagare le bollette o spedire raccomandate, ma erano disponibili solo i postamat. E nemmeno un cartello ad avvertire l’utenza che gli uffici sarebbero stati chiusi nella giornata del 24 giugno. In tanti stamattina si aggiravano spaesati, tra residenti e turisti. A segnalarlo è Giuseppe Marciano, noto dj formiano.

“Come si può pensare di essere un ‘modello turistico’ o avere ambizioni in questo ambito – dichiara Marciano – se a condizionare le scelte sono interessi personali e non quelli collettivi? Sono rimasto basito questa mattina quando, costretto dalla necessità di spedire una raccomandata ho preso atto che tutti gli uffici postali della città erano chiusi per la Festa del Santo Patrono. Qui c’è un problema di mentalità del singolo cittadino.

Vivo e risiedo da 10 anni a Livigno, dove di recente hanno decentrato l’ufficio postale, di concerto con Poste Italiane, in una zona più comoda ed accessibile ai numerosi turisti italiani e stranieri che usufruiscono dei servizi bancari di Poste, sicuramente non avvantaggiando i numerosi anziani del posto, ma ha prevalso una scelta di maggior interesse comune.

Mi chiedo: cosa può interessare ad un turista di Milano e del Belgio, che ha bisogno di un ufficio postale, della festa patronale del paese? Ma il servizio postale non è un servizio pubblico? Può essere davvero interrotto così, senza garantire un minimo dei servizi durante un giorno lavorativo e senza preavviso in una città come Formia?

Spero che – conclude Giuseppe Marciano – il Sindaco Paola Villa si confronti con i vertici di Poste Italiane per far chiarezza al fine di evitare in futuro nuovi disagi e disservizi a chi sceglie Formia come destinazione per le proprie vacanze”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+