Formia / “Solidarietà e integrazione”: successo per il convegno di Spi Cgil [VIDEO]

Formia / “Solidarietà e integrazione”: successo per il convegno di Spi Cgil [VIDEO]

FORMIA – Temi che fanno parte del Dna di un sindacato, della Cgil in particolare. “Solidarietà ed integrazione, ruolo e testimonianze di chi opera sul territorio” è stato, questo, il tema di un encomiabile momento di riflessione che ha caratterizzato lo svolgimento a Formia dell’annuale festa del tesseramento dello Spi Cgil del sudpontino. Il sindacato dei pensionati ha voluto quest’anno coinvolgere alcuni rappresentanti del vivace mondo cattolico del cassinate e del Golfo perché – a suo dire – c’è necessità di costruire una vera e propria rete di collaborazione tra soggetti diversi che operano sul territorio. E sono stati davvero commoventi gli interventi, che hanno reso al meglio le loro testimonianze quotidiane, del direttore della Caritas Diocesana di Gaeta, don Alfredo Micalusi, Suor Ermanna Beccacece delle Suore della Carità e di don Luigi Di Bussolo della Fondazione “S. Benedetto”, entrambi di Cassino. Si tratta di soggetti diversi che però hanno in comune l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita delle persone e, perché no, rendere migliore e più accogliente il territorio.

Il sindacato dei pensionati della Cgil ha voluto organizzare la propria festa del tesseramento affrontando temi quali sono la solidarietà e l’integrazione proprio con la fascia sociale più a rischio di esclusione e di emarginazione, soprattutto economica. Beatrice Moretti, segretario Generale dello Spi Cgil di Frosinone Latina – che ha moderato in maniera egregia i lavori dopo l’introduzione dell’attivo coordinatore comprensoriale del sud-pontino – ha ricordato nell’intervista allegata – che “lo Statuto del sindacato riconosce il valore della solidarietà e promuove l’uguaglianza delle donne e degli uomini in una società senza privilegi e discriminazioni. Un tema però che nella pratica viene continuamente contraddetto da chi alimenta conflitti, ma la negazione della solidarietà porta alla guerra. La storia ci ha insegnato che solidarietà e guerra sono due concetti opposti. Il contesto attuale vede diseguaglianze crescenti e qualcuno vorrebbe quasi che la maggior parte delle persone arrivi a convincersi che parole come “uguaglianza” siano diventate prive di significato. L’intervento di Ernesto Rocchi, Segretario Generale dello Spi Cgil di Roma e Lazio, ha concluso i lavori della manifestazione cui è intervenuto con i propri saluti il segretario generale della Cgil di Latina e Frosinone Anselmo Briganti

INTERVISTE Beatrice Moretti, segretario provinciale Spi Cgil Latina e Frosinone e Giulio Morgia, coordinatore comprensoriale sud-pontino Spi Cgil.

___
PHOTOGALLERY

Questo slideshow richiede JavaScript.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+